CAFFE’ LIOFILIZZATO DECAFFEINATO

Ideato da una mente acuta e sottile in quanto a torture gustative, il caffè liofilizzato trova, nella versione decaffeinata, il perfetto simbolo della bevanda ideale da assumersi da parte del perfetto masochista. Malgrado i tentativi fantasiosi di far passare il caffè liofilizzato quale bevanda simpatica e divertente (vedi caffè shakerato),  la sola vista del barattolo ermeticamente chiuso ha invece il potere di deprimere anche la persona più allegra ed ottimista. Sorbito da chi, in fondo, non ama lo scuro liquido nervino, il caffè liofilizzato trova la sua ragione di esistere grazie al folto popolo di pigri che si indispone a compiere un movimento di troppo, oltre a quello di far riscaldare una tazza d’acqua, rigorosamente inserita nel forno a microonde. Chi lo sceglie decaffeinato deve, probabilmente, espiare una serie di peccati così  gravi che la sua anima risulti, alfine, completamente mortificata. E’ comunque indicato quale grazioso regalo di compleanno per l’amico salutista che non cessa di tessere le lodi di prodotti quali il succo di sedano o la tisana di erbe medicinali.

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 Commenti

  1. comunque…cari amanti del caffè abituatevi a prenderlo amaro, lo zucchero uccide il sapore,il profumo…
    e se propio volete profumare l’alito e far profumare l’alito per un pomeriggio da scortico con l’amante non fatevi il liofilizzato..bensì un buon caffè aromatizzato.
    nella caldaietta del bollitore della moca mettetici una stecchetta di cannella e fate il caffè normalmente…mhhhhhhhh!!! boono!!!

  2. Dal bravo Leo, si assiste spesso ad una vera sfilata di alimenti e bevande orride. Sono certo poi che non serva nemmeno far eccessiva mente locale. A quando un libro, Leo sugli orridi più orridi?

  3. che dire ?
    ieri ho visto qualcosa a cui credevo non si potesse arrivare: erogatore portatile casalingo di ‘crema di latte montata’ spray (per intenderci tipo lo spruzzino di panna mukki) per il caffè, by lavazza,
    di modo che si possa sempre & dovunque ‘inguaiare’ il caffè (come lapidariamente disse un barista napoletano – in un bar di Napoli – ovviamente alla signora che le chiedeva il macchiato)
    😉