Una bella occasione da sfruttare, in questo periodo tendenzialmente calmo per visitare esposizioni, è quella della mostra in corso fino al 28 gennaio 2024 al Palazzo della Meridiana di Genova “Itadakimasu: Piccole Storie Nascoste nella Cucina degli Anime“ideata e prodotta da Vertigo Syndrome, curata dal food influencer @pranzoakonoha, in collaborazione con la scrittrice Silvia Casini. Si tratta di un viaggio, breve ma intenso tra due settori, la cucina e l’animazione giapponese .

Quattro le sezioni tematiche nelle quali si suddivide:

Il cibo nella vita quotidiana. Bello osservare attraverso gli utensili, ma anche gli ingredienti e le bevande quella che risulta essere la realtà vera del desco familiare nel paese del Sol Levante. Si capisce l’importanza dell’alimentazione, alimento che accomuna molto alla cultura gastronomica italiana

Il cibo nell’animazione Un settore di grande interesse, soprattutto per i giovani, amanti delle serie televisive, che possono così osservare disegni, schizzi e storyboard che mostrano come gli artisti giapponesi creano le immagini del cibo nei loro film e serie televisive. E questo fa capire quanto si può trasmettere attraverso le immagini, riuscendo a comprendere il successo che oggi hanno in Italia queste storie

Il cibo come narrazione Il cibo diventa il protagonista di tante “anime” , termine giapponese che indica le opere di animazione di produzione locale. Tra le più famose sono da citare La Città Incantata, Il Castello Errante di Howl e Spirited Away. Ma sono solo piccoli spunti da approfondire

Il cibo come simbolo : quando viene utilizzato per rappresentare diversi significati: ad esempi la cultura, la tradizione, l’identità e i valori. Sono esposti esempi di diversi anime, come Dragon Ball, Naruto e Sailor Moon.

Protagonista degli eventi e grande guida della mostra è Sam, giovane influencer che è un conoscitore incredibile della cultura e della cucina giapponese, e risulta una guida deliziosa e bravissima di tutta la mostra.

“E’ difficile forse, per chi non ha mai visto un anime, comprendere l’emozione di provare appetito per un piatto che – all’apparenza – è “solo” disegnato. Cosa ci provoca tutto quel languorino? Perché, se il nostro personaggio anime preferito mangia, anche noi all’improvviso sentiamo il desiderio irrefrenabile di farlo? E come mai abbiamo fame di qualcosa che non sappiamo spesso nemmeno esattamente cosa sia? Questo è un grande mistero… o forse, tutto sommato, è un mistero piccolo, ma che apre la porta a infinite riflessioni sulla cultura più affascinante che la civiltà umana abbia generato: quella del Sol Levante.

Con itadakimasu mi sono posto l’obiettivo di trovare una risposta a queste domande, prendendo le tavole dei maestri dell’animazione nipponica e utilizzandole per costruire, con l’aiuto sapiente di Vertigo, un mondo animato vivo e quanto più immersivo possibile. Quello che i piatti animati ci raccontano è una storia di tradizioni antiche, lezioni di vita, emozioni che sanno fare battere il cuore tanto ad un bambino quanto ad un uomo o una donna adulti. Il mio desiderio più sincero è che i nostri visitatori, usciti dalla mostra, possano aver vissuto per qualche momento nel loro anime o manga preferito, e se avranno provato questa sensazione anche solo per un istante, giuro che sarò la persona più felice al mondo”.

Non mancano eventi collaterali di tutti i tipi . Tra i prossimi previsti

Sabato 13 gennaio ore 16:00

MASTER CHEF CARTOON 

Laboratorio per bambini con Raffaella Fenoglio 

Domenica 14 gennaio ore 11:00

GOHAN – intervista alla Food Writer Emiko Davies e presentazione del libro “Gohan”

Sabato 20 Gennaio ore 16:00 in via di definizione 

L’ARTE DELLA CALLIGRAFIA SHODŌ 

Workshop di Shodō con Shohei Tsuruno di Kanyukai

28 gennaio domenica  ore 16:00 

WASHOKU – L’INVENZIONE DELLA CUCINA GIAPPONESE DA MIDNIGHT DINER A MAKANAI

Incontro con la professoressa Paola Scrolavezza e Show Cooking di Sam di @pranzoakonoha

INFORMAZIONI

ITADAKIMASU. Piccole Storie Nascoste nella Cucina degli Anime

Genova, Palazzo della Meridiana (salita di San Francesco 4) 

12 ottobre 2023 – 28 gennaio 2024

Orari

Martedì – venerdì 10 – 19 | Sabato e domenica e festivi 10 – 20

Biglietti

Intero 12 euro | Ridotto 10 euro | Bambini e scuole 5 euro 

Abbonamento eventi 35 euro | Abbonamento eventi gold 50 euro

(I biglietti acquistati nei giorni feriali danno diritto a partecipare agli eventi del week end)

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento