Non è tanto lo star male la sera per l’eccesso di libagioni o di bevute:difficile arrivare a  rotolarsi per terra a causa della porchetta troppo grassa, o perdere il controllo per l’ultima grappa bevuta controvoglia. Il problema arriva la notte e la mattina dopo, con problemi digestivi, “capaccina” alla testa, poco sonno..che fare, come si chiedeva il buon Lenin? Una sola ricetta miracolosa: acqua da bere in abbondanza la sera, quando si comincia a capire la mala parata, in maniera da diluire l’eccesso di alcol. Meglio poi andare a letto tardi, magari accompagnati da una tisana (sic!) o un té deteinato (doppio sic!!). Per chi ha vissuto l’esperienza del mattino con la testa che scoppia, lo stomaco ancora pieno, il pensiero del cibo che nausea sa cosa voglio dire. E quali sono i vostri metodi?

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 Commenti

  1. la tisana e il tè vanno benissimo. del resto fanno più o meno lo stesso effetto dell’acqua. personalmente ritengo una mano santa mangiare anche qualcosa di “panoso” prima di andare a letto. Ma il sistema che funziona di più (anche se non so perché) è, appena alzato e mentre il mondo gira, trangugiare un tramezzino accompagnato da una lattina di Coca Cola.

  2. il mio si chiama alka selts XS ma in italia nn viene venduto..ne ho fatto scorta l’ultimo viaggio a londra e vi assicuro che è miracoloso. senza nulla togliere ai rimedi naturali di acqua tisane e anche pane (meglio se secco almeno per me!).

  3. purtroppo non ho rimedi…..l’unica cosa che mi aiuta e’ il bottiglione da due litri di acqua leggermente frizzante che piu’ he altro mi serve per sciacquare il pastone dalla bocca….la notte me lo metto la’ e la mattina e’ completamete vuoto…certo non aiuta a dormire bene (anche perche’ mi alzo a far pipi’ dalle 4 alle 5 volte….)ma almeno la mattina non ho la moquette in bocca e mi sento leggermente meno devastato…poi per il resto caffettino e ciambellone o crostata appena sveglio e come va va!

  4. Fermarsi un giro. Condividere il pasto. Assaggiare, piluccare, non abbuffarsi mai. E quando non ci sei riuscito a mantenerti non c’è nulla da fare se non un salutare digiuno.
    Ciao Leo.

  5. se si è mangiato molto, c’è poco da fare, tisana digestiva e acqua vicino al letto, per la sete da morire notturna!! Il giorno dopo è abbastanza naturale nausearsi davanti a qualunque cosa!

    Se si è bevuto troppo, ma veramente troppo l’unica soluzione è trangugiare qualsiasi cosa sia gustosa e grassa accompagnandola con una massiccia dose d’acqua!!