I problemi della vita sono ben altri, è ovvio, ma è chiaro che quando si arriva ai 45 anni, ci si ferma un attimo a meditare e come farlo meglio se non aprendo una bottiglia? Sì, ma quale?Stasera sono con gli amici del Chianti Rufina, alla cena organizzata a Villa La Massa per l’Anteprima, e quindi penso proprio che di festeggiamenti ufficiali se ne parlerà domani. I maggiori indiziati ad essere sacrificati sono champagne e pinot nero..magari della Borgogna..ma su questo vi terrò adeguatamente informati..

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

26 Commenti

  1. mi dispiace che anche Lei si invecchi sa vengono le rughe. l’occhio diventa languido…le borse sotto gli occhi e scende tutto comunque professore pur arrabbiato perchè non mi ha voluto a chef per un’ora ;)) mi dicono perchè io slanciato verso il basso poi sfiguravo con il cameriere) le auguro tanta serenità pace…. non dei sensi e festeggi con una romanella e rigatoni colla paiata
    felicità dal marmiton
    ps l’invito per firenze…non mi è arrivato che fine ha fatto quella cosa da me tanto attesa?

  2. professore io consiglieri di “stappare” un bel tavernello per festeggiare cpon gli amci…riconoscera’ certamente quelli veri dagli altri….poi quando sara’ passata la baldoria…e si ritrovera’ a meditare da solo…allora si concedera’, nel calore degli affetti familiari, qualcosa di speciale.

  3. ehi ora va di moda il rodano…
    cmq se ti serve qualche bottiglia del 1963 passa da me che ne ho qualcuna! Sul serio, leo, magari qualcosa ancora in forma si trova, te la offro volentieri

  4. Professor Rosanelli tanti auguri!
    Conosce la mia passione per il cinma e quindi:
    “Chi dice no allo champagne dice no alla vita!”
    Non sopporto i francesi ma questa bevanda è l’unica per cui potrei maledire il nostro rosso!
    P.S.Seindovinate da che film viene la battuta citata vi offro una cena!

  5. Complimenti Leonardo, li porti benissimo: sinceramente non saprei cosa consigliarti (e a dirla tutta, la cosa mi imbarazzerebbe non poco, mi parebbe quasi paradossale) ma sicuramente posso augurarti di fare come il vino bono… 😉

    Buona bevuta, qualunque essa sia!

  6. Svelo i vini che più mi sono piaciuti

    CHAMPAGNE Egly Ouriet les Vignese de Vrigny Premier cru, di sole uve Pinot meuniere poi Pinot nero 2005 Il Rio, prodotto in quel di Vicchio del Mugello . Altre cose interessanti hanno innaffiato libagioni, ma non così particolari..

  7. champagne for my real friends, real pain for my sham friends è l’augurio all’americana
    mi si consenta di suggerire (a questo punto per l’anno prossimo) un Burson di Burson o un Signor Taurasi, in alternativa 🙂

  8. @ stk
    GRANDE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Rimani in contatto per dirti dove sono!
    Esimio Professor Rosanelli ma non si è parlato altro che della cena…………………..e il dopo cena dove lo mettiamo?
    Un’abbraccio!
    @ Sabino
    io brindo sempre così :
    in culo agli infami!
    Il vostro odio mi renderà più forte!

  9. auguri leonardo
    (in ritardo) vorrà dire che oggi brinderemo al tuo.. non compleanno 😉

    fammi sapere com’è andata poi la Riffa
    io ti diro’ a voce la mia — esperienza

  10. Ehiiiiiiii, ops, scusami il ritardooooooo, auguri!!! 🙂
    son tantissimo preso in questo periodo e ho perso un po’ tutti… ho cambiato il blog e ti avevo anche spedito una mail…. comunque quando ti va aspetto commenti sul mio nuovo progetto… ciaooooooo 🙂