Ristorante con pretese ma senza personale. Eloquio pomposo e gesti ridondanti. La bottiglia scelta viene fatta vedere al cliente, quindi aperta e fatta assaggiare. Riposta sul tavolo di servizio vicino ma non abbastanza a quello del cliente. Inizia la tortura: il bicchiere si vuota ma il sommelier non è lì a riempirlo, si prova a richiamare l’attenzione ma è troppo indaffarato, la pietanza si fredda( o si scalda, a seconda), la gola si fa arida, altro timido tentativo con la manina, niente…decisione d’impeto, il cliente si alza, si avvicina alla bottiglia ma…arriva il sommelier che lo fulmina con lo sguardo, brandisce la bottiglia e riempie il bicchiere..sempre troppo poco! Perchè non lasciano la bottiglia sul tavolo???

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 Commenti