Avete capito che il teatro è diventato un vero e proprio impegno. Dopo “Come diventare un sommelier in 50 minuti”, che sarà in scena in Toscana in altre zone (Certaldo, a Degustibooks, poi forse in provincia di Arezzo) eco che partorisco un altro monologo “Confessioni di un critico” che nasce dalla pluriennale esperienza di critico gastronomico. La prima è sempre al Teatro del Sale, ma sono pronto, come al solito, a partire in tournée..La domanda è la seguente: cosa vorreste sentir racontare da un critico?

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento