Lo so, chi frequenta i corsi di sommelier può affermare senza indugio che glielo hanno insegnato lì..ma perlomeno si tratta di una tecnica di degustazione per gli abbinamenti. Altrimenti, avete mai avuto la sventura di sedere accanto a chi, in maniera compulsiva, mangia, parla e beve con le conseguenze sulla tovaglia che è facile immaginare?..

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 Commenti

  1. io lo trovo conviviale anzi oserei familiare tutto condito da franca e buona abitudine terrena persa per il perbenismo imperiante capitalistico e cattolico.
    Ogni tanto fa bene mangiare anche con le mani e lasciarsi andare ad un sano rotto di gradimento