Emblema della cucina anni ’60, il cannellone rappresenta la cucina della famiglia borghese, con la besciamella impiegata in abbondanza, il ripieno di carni miste, il passaggio in forno che determina la stabilizzazione dei sapori.Nella ricetta che mi dettarono trent’anni fa, primo anno di scuola alberghiera c’era scritto”carni avanzate arrosto e bollite” il che fa capire perchè le mamme impedivano ai figli di mangiare i cannelloni al ristorante. In casa era diverso, era il piatto della domenica, con la scelta attenta di carni bianche assortite, l’aggiunta di spinaci o funghi, magari ancora besciamella nella farcia, se si dovevano impiegare anche carni rosse. Oggi i cannelloni non si trovano quasi più…come li fareste?

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 Commenti

  1. a casa mia i cannelloni sono il piatto tipico di Pasqua, ma si fanno di magro! ricotta, spinaci, poco parmigiano x il ripieno. sugo rosso con funghi porcini secchi e besciamella sopra! quelli di carne non li amo particolarmente..

  2. secondo me i cannelloni più buoni, sono quelli di magro con la farcia di ricotta,formaggio molle tipo s.pietro ,grana , bietole, un pizzico di noce moscata e buccia gratugiata di limone un uovo per tenere l’impasto solido, la sfoglia rigorosamente tirata al mattarello e il tutto condito con besciamella e ragù. vi posso garantire che vi lleccherete i baffi….

  3. io i cannelloni li adoro. Anche a casa mia erano il pranzo della domenica, si mangiavano da mia nonna, con la sfoglia fatta a mano, carne tritata, besciamella e tanto parmigiano.
    Una ricetta molto semplice, ma irresistibile!

  4. Salve a tutti, io amo i sapori leggeri ma ben definiti nel piatto, non amo besciamelle o panna o i condimenti troppo pesanti e grassi; I cannelloni li trovo fantastici proprio per il loro modo di celare il contenuto e di stupire con la loro esplosione di sapori.
    Un esempio, facciamo due…: cannelloni con ripieno di branzino e broccoli, oppure, vista la stagione, con ripieno di asparagi e pecorino. Sapori semplici, ma decisi. Buon appetito a tutti.

  5. devo ammettere che la besciamella è una di quelle diavolerie moderne che fa proprio gola, specialmente se colata dolcemente su cannelloni e lasagne… nella scelta però, visto che la preparazione è facilissima, preferisco non comprarla confezionata… sarebbe come comprare il formaggio già grattugiato: inutile!

    i cannelloni in casa mia son sempre stati molto rari e devo dire che sono uno di quei piaceri della vita che ogni tanto è doveroso concedersi

  6. Io non definirei la béchamel una diavoleria moderna e visto il tipo di uso che se ne fa (o che si dovrebbe fare), semplicemente per nappare, la trovo meno invadente e coprente della panna usata male.
    Sul comprarla già fatta poi… stendo un velo pietoso.
    😉

    I cannelloni? tradizionali, di magro, con farciture alternative, con o senza béchamel. Mi piacciono in tutti i modi, non li mangio quasi mai ma li farei con salmone selvaggio, broccoletti e zeste di arancia amara.