E vai, con l’estate si assiste al diffondersi dei cibi “raffrescanti”, che possono essere consumati con piacere senza sudarci addosso. E’ pur vero che gli “aficionados” del mangiare pesante non si fermano neppure di fronte al caldo torrido e , ricordando l’atmosfera di “Requiem” di Antonio Tabucchi hanno una sorta di visione paradisiaca nel mangiare stufato con patate o cotechino con fagioli nel ribollire delle stanze afose. Per le persone normali, è tempo di macedonia di frutta, insalate variegate e, fra i dolci, si assiste all’incidere deciso sulle tavole dello yogurt a fine pranzo, invece che di dolci a base di creme pesanti. I consumatori abituali sono quelli che anche d’inverno, con la neve, non temono di aprire il frigorifero e iniziare la giornata con uno yogurt magro senza zucchero, ma per i golosi, qualche variazione sul tema sembra d’obbligo. Partiamo dalle creme fredde, di pomodoro o di cetriolo, da usare come primo piatto, proseguiamo con la salsa di accompagnamento degli spiedini, quando il bianco mangiare viene addizionato di erbe aromatiche e spezie, ma è nel dolce che si possono raggiungere vette inusitate di piacere. Miele, frutta secca, cioccolato fuso, fragole passate diventano i compagni di avventura che “traviano” la indole salutista dello yogurt. Altre perversioni ne avete?

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento

  1. il gelato fatto con lo yogurt al posto della panna e del latte è gradevole e rinfrescante, anche se ha un gusto “magro” che non lo fa apprezzare a tutti..