Incredibile ma vero, si può fare uno stand senza dover spendere cifre incredibili, utilizzando solo materiali di recupero, riuscendo lo steso ad accogliere e lavorare durante una fiera come il Vinitaly a Verona. E’ stato bravo Michele Manelli a riuscirci e a mandare così in rete un messaggio interessante per il futuro delle fiere

Poi si è parlato di un vino particolare, fatto con due annate unite, il Salco 2089( non è uno sbaglio, è proprio così!!) con ANdrea Gori che si lancia nella sua descrizione insieme a Marco Sodini, il direttore commerciale

 

 

Infine si ricomincia a parlare di Montepulciano con Michele Manelli che ricorda il suo arrivo vent’anni fa

 

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento