Un’azienda che ha fatto dell’innovazione la sua parola d’ordine, senza dimenticare la storia e la tradizione delle terre dove nascono i suoi vini: questa è Carpineto

Poco più di cinquant’anni fa  Giovanni Carlo Sacchet ed Antonio Mario Zaccheo fondarono la Carpineto a Dudda, nel comune di Greve in Chianti. I due soci videro nella Toscana un enorme potenziale, dove poter produrre grandi vini applicando le tecniche più all’avanguardia e aumentare gli standard qualitativi dell’epoca. E ci riuscirono, dando vita via via a ben cinque tenute nelle zone della regione a più alta vocazione vitivinicola. La linea di prodotti Carpineto include infatti vini delle più prestigiose DOCG fino a vini varietali di grande struttura; hanno avuto successo di pubblico e critica, come testimoniano numerosi premi e riconoscimenti: soprattutto i rossi, grazie a un lungo invecchiamento che supera spesso di 6-12 mesi il limite richiesto dalla regole dei disciplinari.

Ma anche i bianchi hanno un loro preciso carattere, come testimonia lo spumante che il 12 aprile verrà presentato nel corso della degustazione guidata a Villa Olmi: il Farnito Brut è ottenuto da vini Chardonnay, scelti dalla produzione di diverse annate, i più vecchi dei quali vengono mantenuti in barili di rovere pregiato. Questo singolare spumante, risultato di una lunga selezione, viene prodotto in quantità limitatissime.

Nel corso della serata saranno offerti in assaggio anche il Bianco Brut  e il Rosato Brut.

L’appuntamento è dalle 19.20 di giovedì 12 aprile a Villa Olmi Resort, via degli Olmi 4/6, Firenze. La degustazione di 9 spumanti, guidata da Leonardo Romanelli, avrà inizio alle 19.45. un’ora dopo cena gran buffet e degustazione degli altri vini presentati dai produttori. Il costo è di 30 euro a persona per la degustazione guidata, la cena e gli assaggi dei vini; o di 25 euro per la cena e gli assaggi dei vini.

Info e prenotazioni Villa Olmi Resort, tel. 055 637710; frontdesk.villaolmi@toflorence.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento