Se siete sull’Autosole, uscite a Barberino del Mugello, magari non solo per entrare all’Outlet: qualche chilometro in più e potete arrivare in una splendida villa, ristrutturata dopo 6 anni di lavoro a cura del gruppo Unahotels, che funziona da albergo e ristorante. Bella la sala occupata per questo scopo, con arredi divertenti, nelle forme e nei colori, dai lampadari insoliti e accattivanti. La cucina è legata ad elementi del territorio, in cucina creativa. manca un appetizer, servito solo a cena e l’attesa si prolunga anche senza pane o un aperitivo offerto. Si  parte con una terrina di caprino con verdure grigliate e melograno con salsa balsamica, buona ma troppo fredda. Tiepida anche la parmigiana di cardi gobbi con vellutata di pomodoro e menta, di buona fattura. I gamberoni grigliati con rigatino, riso nero e purea di fagioli cannellini sono appena cotti troppo, buoni ma tiepidi. La pancia di maiale dalle pelle croccante con mirto, servita con puré di patate e crema di lenticchie rosse risulta eccellente nella carne ma purtroppo fredda nelle crema. Ottimo, infine, il parfait di caffè e sambuca con crema calda di nocciole. Servizio attento, peccato manchi uno sgabello per la borsa. Carta dei vini noiosa, poche etichette piuttosto comuni. Si spendono 60 euro per tre portate, con acqua a 5 euro e coperto a 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 Commenti

  1. hosteria da scortico….mhhh ce passo e vado a nome suo…. ok per il servizio…la borsa non la porto quindi non mi serve lo sggabello…sgabelo…bo insomma professore lei che è un intenditore…oltre al servizio di bono che cè da vedè?

  2. Took me time to read all the comments, but I seriously enjoyed the post. It proved to become Extremely useful to me and I’m positive to all the commenters right here It’s always nice when you can not only be informed, but also entertained I’m positive you had fun writing this article.