…ma non pesare i clienti all’uscita o all’entrata!  Il pensiero mi arrovella tutte le volte che vado a mangiare pesce o carne al ristorante. Mai una volta che si possa vedere quanto pesano l’aragosta o gli scampi che abbiamo deciso di mangiare. Nemmeno per la bistecca alla fiorentina esiste la bella abitudine di pesarla in sala..e così oggi me ne sono mangiata una, ufficialmente di 1,100kg ma che se avessi voluto questionare sarebbe scesa indiscutibilmente almeno di un paio di etti! La domanda che mi poigo è questa: non si può fare nulla contro questo furto organizzato da ristoratori senza scrupoli? Che dovrebbero dire quei proprietari di ristorante che mettono la bilancia per tartufo sul tavolo affinchè il conto arrivi senza destare problemi? Non mi si venga ad invocare l’aspetto igienico sanitario per favore! Ora che è obbligatorio dichiarare la quantità per le bevande, a quando quella per gli alimenti?

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 Commenti

  1. devi andare a fiducia è comunque un problema ma sai ti possono fare la pesata davanti ai tuoi occhi e dietro la scena che succede? lo sa solo il cuoco pazzo…ma sai questo non è tanto orrido diciamo scorretto.
    Orrido è quello che ho visto io anni fa quando ho lavorato in una cucina di ristorante quotato di una nota città balneare di una nota regione .
    Quando in sala c’erano i tedeschi il cappuccino gle lo rifilavono con il caffè fatto con i fondi di quello precedente.. Capisci…cosa si nasconde dietro le quinte… altro che bilancia
    Comunque sono storie di anni fa sicuramente le cose sono cambiate.
    Ritornando al tuo post per garanzia dovrebbero pesartela in sala e cucinata in sala
    It’s many difficoltoso

  2. Beh, se la cucina è a vista non si rischia di subire come dice Marco. E comunque sarebbe un’ottima cosa avere una bilancia in sala. Tralaltro mi pare che a Roma Termini c’è una sorta di steak house alla buonissima dove scegli il taglio e te lo vedi cucinato. Insomma, per dire che è una cosa abbastanza facile..anzi facilissima. Saluti. Ste-

  3. Così come si spina il pesce e si mesce il vino sull’apposito carrello, non vedo controindicazioni a pesare la fettina di carnazza in sala. Tranne forse per un dettaglio: chi frequenta certi ambienti, spesso non bada al soldo. E spesso non bada nemmeno a ciò che mangia. Mentre facevo l’università ho fatto la cameriera in ristoranti come si deve, dove ho imparato a mangiare e a bere. Oggi quando vedo certa gente girare forsennatamente calici di bollicine, come si farebbe per un rosso, mi viene voglia di mandarli tutti quanti a friggere le patatine in un fast food (con tutto il rispetto per chi frigge le patatine nei fast food)