O

Buon compleanno al Consorzio Vino Chianti Classico che quest’anno raggiunge il traguardo di un secolo dalla sua fondazione.

Celebrazioni con record di espositori per la 31esima Chianti Classico Collection, nella sede storica alla Stazione Leopolda, con un benvenuto agli ospiti grazie alla mostra “Chianti Classico Century” che ripercorre i primi 100 anni del Consorzio attraverso il pensiero dei suoi Presidenti.

La manifestazione, nata come Anteprima del Chianti Classico nel 1993, segna quest’anno un nuovo primato nel numero di produttori partecipanti: sono infatti 211 le aziende del Gallo Nero che presentano le loro ultime annate di Chianti Classico, Chianti Classico Riserva e Chianti Classico Gran Selezione.

Io mi sono dedicata alla 2022, anno questo che aveva visto tra l’altro un +6% di bottiglie vendute sulla media del triennio precedente e un fatturato in crescita per un +17% rispetto al 2021.

Un trend positivo che si è confermato anche nell’annata dove le aspettative erano comunque molto buone, nonostante l’andamento climatico tra alte temperature e siccità, ma senza gelate primaverili o particolari eventi di grandine. Le escursioni termiche giorno/notte hanno inoltre permesso al Sangiovese il regolare sviluppo fenolico con una vendemmia iniziata in leggero anticipo, verso il 10 settembre e chiusa, come di consueto, dopo circa un mese.

Dai primi assaggi, i vini Chianti Classico 2022 si presentano in generale con profumi fruttati, al gusto equilibrati, con una forza acida non eccessiva e caratterizzati da tannini dolci.  

Ecco i miei 5+1 tutti Sangiovese 100% 

Bonacchi Chianti Classico Docg 2022

Media intensità di rosso rubino. Al naso sono decisi i profumi di confettura di frutti di bosco, note speziate e vaniglia. Tannino giovane ma non spigoloso, progressione gustativa con ottima persistenza. 

Castello di Albola Chianti Classico Docg 2022

Rosso rubino brillante. Emergono immediatamente profumi floreali di viola e mammola seguiti da note fruttate come la fragolina di bosco. Al palato il tannino risulta morbido, buona struttura e chiusura lunga. 

Cigliano di Sopra Chianti Classico Docg 2022

Rosso rubino deciso. Si apre con ricordi di ciliegia, ribes e lampone molto delicati con una nota di pepe rosa. Interessante sapidità con tannini non eccessivi e buona persistenza.

Fèlsina Chianti Classico Docg 2022

Rosso rubino vivace. Nitidi richiami di ciliegia matura, emergono lievi note di spezie. Caldo con 

tannini vivaci, equilibrato dalla vena acida con buona sapidità. 

Querceto di Castellina -L’aura Chianti Classico Docg 2022

Rosso rubino luminoso e brillante. Il profumo fruttato è ben definito con spiccate note di ciliegia,   mirtillo e una sfumatura di tabacco. Pienezza gustativa, tannino vivace, bella freschezza e sapidità. 

Riecìne Chianti Classico Docg 2022

Rosso rubino di media intensità. La prima sensazione olfattiva richiama profumi di viola e frutti rossi come il ribes, lieve sentore di chinotto. In bocca i tannini sono setosi ed eleganti.  

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento