Ogni tanto mi ricordo di essere il direttore di Gola Gioconda, il giornale che ho fondato insieme al mio editore, Lirio Mangalaviti, nel lontano 1998. Il nome nacque da un “brain storming” dove mi produssi in una serie di proposte, dalle quali scaturì quel “Gola gioconda” che mi ha fatto impazzire dal divertimento. Sì, perchè quando arrivavano le lettere a casa con scritto “Gola Profonda” il postino mi guardava sempre in maniera strana..del mio ci misi anche il fatto di celebrare la morte di Linda Lovelace, laprotaginista del film, con un omaggio nella rivista ma, ancor peggio, con la programmazione al teatro Puccini di Firenze della serata speciale”Gola gioconda festeggia Gola Profonda”, immaginandomi un porno soft..proprio soft non lo è lo ammetto, e la scena della moglie che porta via il marito arrabbiata chiedendogli dove l’aveva portata mi è rimasta nel cuore. Da oggi esordisco con una rubrica settimanale “Un mercoledì da Leo”, nome inventato dall’ottima segretaria di redazione Chiara Tacconi e parlo della Gioconda..il perchè scopritelo!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 Commenti