Le conclusioni sono inequivocabili: arriveremo ad essere tutti vegetariani. Stando alle ricerche sul futuro prossimo della terra, il problema principale, con l’aumento della popolazione sarà la scarsità di acqua: produrre cibi per animali e allevare gli stessi, porta ad un consumo di acqua eccessivo, sottraendo terreno a colture di vegetali adatti all’alimentazione umana. La conseguenza sarà di cercare le proteine nei legumi e negli altri alimenti vegetali che le contengono. Qui trovate lo studio più approfondito ma la riflessione nasce spontanea: essere vegetariani diventerà un obbligo, non più una scelta comportamentale, legata anche ad una filosofia di vita Ma andrà proprio così? Una cosa è certa, si mangerà in maniera più consapevole carne, formaggi, salumi, costeranno più cari ma se ne mangeranno meno, la quantità adatta al nostro fabbisogno, senza strafare. Dovremo riflettere di più su cosa mangiare ogni giorno, diremo basta alla fettina di manzo saltata all’ultimo minuto, alle stanche fette di prosciutto cotto, al petto di pollo al burro(sparirano entrambi gli ingredienti:-)) ma, cosa più impotante, non ingurgiteremo hamburger dalle 10 di mattine alle 2 di notte senza capire cosa stiamo facendo e mangiando. Probabilmente lo studio è da interpretare, ma certo un cambiamento dei costumi alimentari, per un’alimentazione più responsabile, sarebbe veramente auspicabile. Si al salame, alle frattaglie e alla bistecca, ma con moderazione. Altrimenti sentite cosa ne pensano in America :-)) Credits kioene.blogspot.it
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zOhyuZDRh1M[/youtube]

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento