Come era facile prevedere, la vicenda che ha coinvolto Dario ha avuto una grande eco a livello regionale, molto meno a livello nazionale per i media tradizionali, eccetto che per il  web, del quale ho notato Dario non faceva buon uso, avendo aperto un blog purtroppo fermo ad un anno fa. Ho rilevato molte inesattezze su quanto affermato e riportato da varie persone e forse occorre fare chiarezza

1) La carne scaduta data in benficenza

Ha fatto inorridire molti e ha lasciato sconcertati altri, poichè abbinata alla notizia di ritrovamento di ragnatele nel magazzino. Chiariamo: la carne era scaduta per il consumo fresco, la si suppone congelata in data precedente. Avete presente, se lo fate, di quando acquistate un pezzo di carne con scadenza a tre giorni e lo mettete nel congelatore? Mangiato dopo due o tre mesi sarà peggiore a livello organolettico ma non farà mal: Nessuno ha pensato di chiedere notizie alle suore su come era andata sino ad allora? Le ragnatele poi erano in magazzino e non sulla carne:-)) comunque deplorabile e non consentito dalle norme ASL

2) CHIANINA

Dario non ha mai detto che vendeva carne chianina, MAI, ha sempre affermato di vendere carne che riteneva di alta qualità, e della sua predilezione per la Spagna non ha mai fatto mistero. Da qui  a costruire la sua immagine su abitare a  Panzano in Chianti è un altro discorso ma non mettiamo in bocca alle persone cose che non hanno mai detto

3) Truffa

Un editoriale del vicedirettore del Corriere Fiorentino, Eugenio Tassini, è molto duro sulla vicenda e credo voglia interpretare una sorta di sentire della gente comune. Mi chiedo se sia plausibile pensare che unosi possa sputtanare per 1500 euro di valore di carne, considerando che c’erano dentro anche 5 kg di cotenna di maiale, valore commerciale vicino allo zero . Continuo a pensare che Dario abbia compiuto solo un peccato di ingenuità. E che magari invece di aspettare settembre per dare la carne ai conventi, da febbraio lo potesse fare un po’ prima!!!

In molti mi hanno chiesto: è la fine della carriera di Dario? Non credo proprio!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

36 Commenti

  1. Ciao sono uno chef di palermo. Non riesco a stupirmi più di nulla…. credo sia preoccupante.
    Comunque vorrei dire che la carne congelata prima della scadenza deve essere etichettata con una nuova scadenza si deve esegurie un giusto processo di congelamento. non si può prendere un della carne metterle in congelatore e buona notte.
    Non credo bisogni gettare la croce a nessuno men meno a un grande come Dario però diciamo che adesso lo si può considerare un pò meno grande …La differenza tra un fuoriclasse è un buon Giocatore sta in questo. …Certo Un Marchesi non cadrà mai in una leggerezza del Genere.
    E non scandalizziamoci per queste cose in italia si assiste a cose dove veramente ci s i dovrebbe scandalizzare e invece……W l’Italia.
    Complimenti per lo spazio che hai creato non lo conoscevo verrò spesso a trovarti perchè esprimi perfettamente ciò che ritieni giusto.

  2. Le cose che mi lasciano inorridito (per non usare sinonimi volgari) è che nello stesso giorno in cui questa notizia viene data in pasto alla stampa, si scopre che la terza carica dello stato va, accompagnato dai vigili del fuoco, in un’area protetta e vietata, a fare il sub. Nel mio paese delle meraviglie, questa notizia sarebbe stata data in prima pagina a nove colonne e mille editorialisti ne avrebbero chiesto le dimissioni. In questo paese qui, invece, si parla della carne del Cecchini.

    Detto questo, concordo con andrea. Da un Cecchini, mi aspetto l’eccellenza anche nella lavenderia che gli lava i grembiuli. E adesso, magari, mi aspetterei almeno 3 passi indietro.

  3. @roberto
    ho sentito entrambe le notizie sui tg quindi non c’è stata nessun silenzio da parte dei media e la scellerata di fini a quanto pare la paga. Non capisco perchè si insiste tanto a voler mettere in secondo piano il caso cecchini…. ci raccomandiamo ai Nas che facciano il loro mestiere in questo caso lo stanno facendo lasciamoli lavorare…cecchini ieri in tv si è mezzo difeso ed ha chiesto scusa…quindi colpe ne ha… e comunque mi risulta che l’interessato ha avuto noie anche qualche mese fa per controlli.
    non facciamo i cattivi solo con chi ci pare

  4. @roberto e @marco
    Non scendiamo in politica! Sarei sostanzialmente d’accordo con Roberto, poichè considero come la stessa notizia data in Francia, in Spagna o in Inghilterra avrebbe fatto dimettere subito il Presidente della Camera. Da noi succede il contrario, si esprime così il potere..ma non mi fate pensare che altrimenti torno all’idea di questa estate di trasferirmi all’estero. Detto questo, Dario ha sbagliato, lui stesso ha ripetuto più volte che i NAS avevano fatto bene a fare la multa, ma sarà il tempo a dire se l agente continuerà a comprare la carne da lui. Rispetto ad un politico, lui campa lavorando, non ha nessun paracadute!

  5. @marco
    non mi sembra di aver difeso Cecchini dal quale non ho mai comprato nemmeno mezzo etto di mortadella. Dico semplicemente che le due notizie, entrambe importanti, hanno (dovrebbero avere) un peso specifico, completamente diverso. Quante macellerie vengono visitate ogni giorno dai nas con esiti negativi 0per i macellai?
    Quanti presidenti della Camera fanno i fuorilegge?

  6. Non c’è da meravigliarsi, Cecchini è diventato un personaggio pubblico, è diventato sinonimo di carne, e ancor di più sinonimo di Fiorentina, ergo di Chianina (sarebbe da aggiungere anche Marchigiana e Romagnola, ma sorvoliamo), anche se poi come dici tu lui preferisce la spagnola.
    Di tutta questa visibilità mediatica, pensate al periodo del divieto della Fiorentina, Cecchini ne ha fatto quello che riteneva più giusto (affari suoi) ma doveva essere assolutamente consapevole che un’ispezione dei NAS o delle Finanza o dell’ufficio delle entrate sarebbe finita su tutti i giornali più delle sue poesie in vernacolo.
    Essere un personaggio pubblico comporta più rischi che benefici.
    Un saluto

    Marco

  7. Magari però resta il dilemma se sia giusto o meno che fatti del genere (non parliamo mi sembra di cronaca nera) finiscano sui giornali o in tv creando (immagino) molto più danno di quanto non faccia il verbale elevato…
    A mettere in croce si fa sempre presto, le eventuali scuse dovute poi a chi magari vince non si leggono mai in prima pagina…
    Insomma, due pesi e due misure… ma temo che non dovrei meravigliarmi…

    Sul discorso Spagna rimango del mio parere… e se proprio Chianina voglio mangiare allora allungo la strada e vado dal buon Fracassi a Rassina, che almeno so che le sue bestie sono del posto.

    ciao,
    claudio

  8. Sono d’accordo con l’analisi di Leonardo: si tratta di una ingenuità, come ciascuno di noi può fare svolgendo la propria normale attività di lavoro. Chi non fa errori? Il punto è un altro: perché in Italia bisogna sempre aggredire chi ha successo o chi si è affermato? Perché non abbiamo la possibilità di capire alla fine e non all’inizio come andrà questa vicenda? E infine, siamo proprio sicuri che Nas e Asl servano davvero a tutelare il consumatore o non, piuttosto, con interpretazioni spesso soggettive e territoriali della legge, ad essere uno dei mille ostacoli a quegli imprenditori che vivono del loro investimento?

  9. @Luciano: si aggredisce chia ha successo perché è sotto i riflettori mediatici, il problema però è nei nostri media che si attaccano a scandaletti più o meno veri, per poi dimenticarsi quando questi scandaletti si rivelano bolle di sapone. Cecchini non mi sta simpatico, ma il rilievo che gli ha fatto il NAS è una cosa piuttosto banale, purtroppo per lui in questo caso la fama mediatica lo sta penalizzando oltremodo.
    Sulla struttura legislativa del settore è meglio non entrare, ti verrebbe il vomito 😉
    Saluti

  10. BASTA!!! Non capisco come si possa puntare il dito su una persona che nemmeno si conosce! I media utilizzano questa vicenda (distorta a dovere) per mettere in cattiva luce un Uomo dal cuore veramente grande! Non pensate che forse c’è qualcosa sotto? Forse il dispetto di una persona invidiosa? Forse qualche animalista convinto? Io amo gli animali ma non sono nè vegetariana nè vegana, la carne sul mio piatto non deve mai mancare, e vi assicuro che non troverete da nessuna parte un hamburger buono come quello che potete gustare al McDario (fast food genuino inventato da Dario). Si vergogni chi da giudizi affrettati e inesatti su una vicenda distorta a dovere! Andate a Panzano in Chianti e stringee la mano a Dario, vi assicuro che troverete un uomo dal cuore d’oro e un Grande Professionista nel suo campo! Fatevi dire la Sua verità, vi accorgerete guardandolo negli occhi che dice il vero! Chissà se si può dire lo stesso di chi mette i giro certe voci…..!

  11. @ francesca
    Mi sembra tu esageri e non poco!
    Tu lo conosci Dario?
    Io si ma non correrò a Panzano per stringergli la mano!Almeno non per questo!
    Ha sbagliato e va punito ,come se fosse successo a ognuno di noi.
    Anzi,sono sicuro che ad ognuno di noi è già successo qualcosa di simile!
    Non facciamo poi voli pindarici anzi politici con i tuffi di Fini!Rimaniamo al nostro livello e continuiamo a occuparci di questo blog.Mi sembra già più che sufficente la libertà offerta da Rosanelii|
    L’unica cosa che non capisco è che se doveva regalarla perchè non l’aveva ancora fatto?
    Ero fuori Firenze e ho letto solo repubblica ma la Nazione mi dicono non scriveva nulla.E’ vero?

  12. Non entro nel merito della vicenda (che non conosco) ma vorrei far rilevare che le leggi italiane sono spesso usate per comminare multe e sanzioni per sciocchezze veniali o formali, mentre sono largamente inefficaci per i veri reati contro la salute.

    Basti pensare alle aziende recentemente coinvolte nei recenti scandali del vino adulterato o del formaggio agli escrementi di topi, ditte in un caso già coinvolte al tempo del metanolo e nell’altro addirittura sotto sequestro.

    Ditte di cui – si badi bene! – i media non fanno mai pubblicamente i nomi, al contrario della gogna già inflitta al Cecchini.

  13. Evoco una massima, quella di Barthes, che asseriva che l’appetito ha in comune qualcosa con il sogno perché al tempo stesso è memoria e allucinazione… e infatti, è così. In casi del genere sarebbe congruo lasciare che l’iter procedurale, formale e istituzionale, segua il suo corso senza palesare posizioni di parte. È pur vero che in dubio pro reo, tuttavia, aspettare con pacatezza è la cosa migliore. A chi giova aspergere dubbi e emblemi di velata ingiustizia? Quindi, anche dovuto e importante rispetto verso colui che è sotto inchiesta, sino ad atto avverso. Continuo a serbare ossequio per la formalità e le istituzioni proprio perché tali e riconosciute…
    Fraterni saluti

  14. caro Lorenzo Guidi, io conosco bene Dario, per questo mi permetto di dire certe cose.
    In quanto a Fini…..beh, io e lui siamo come il polo nord e il polo sud……agli antipodi!
    saluti.

  15. Cara Francesca anche io conosco Dario!
    Continui a non capire se mi rispondi con argomenti su Fini!
    Ti chiedo infine:se ha sbagliato,perchè, per lo stato italiano e le sue leggi ha sbagliato,perchè non dovrebbe essere punito?
    E’ vero che lo hanno messo sui giornali però erano gli stessi giornali dove fino a poco tempo prima ci finiva gratuitamente per qualsiasi cosa.
    Non entro in merito agli effetti ma parlo esplicitamente della sola causa.
    Cmq Francesca ce ne sono tante persone a cui bisognerebbe stringere la mano eppure rimangono nell’ombra.Non solo nella ristorazione!
    Dario è nel bene e nel male un personaggio conosciuto,anzi,ormai pubblico e quindi doveva essere più accorto nella gestione di certe faccende.

  16. @Loste
    hai ragione quando dici del sistema mediatico è croce e delizia. Ed è assolutamente sbagliato. Dunque non mi mervaglia che così come ha conquistato notorità così ora viene crocifisso.
    Mi dispiace però che avvenga anche nella blogsfera dove ci sarebbe lo spazio per riflettere un po’ con maggiore calma, soprattutto fra chi è del settore.
    E sappiamo tutti benissimo le vessazioni a cui sono costretti tutti gli operatori per norme, ripeto, interpretate in modo arbitrario e territoriale.
    Nel merito, dovremmo giudicare la vicenda alla fine: è stata fatta una denuncia? Si è aperto un procedimento penale? Oppure una semplice multa? Ecco, di questo si dovrebbe discutere.
    Ma alla fine di tutto resta un grande. E a me questo interessa. Di una rockstar a me piacciono le canzoni, poi può sbagliare quanto gli pare.

  17. @ Luciano
    Ma che discorsi sono questi!
    Cosa vuol dire è un grande poi può sbegliare quanto gli pare!
    Allora anche Riina era un adorabile vecchietto e Hitler l’avra detto buongiorno a qualcuno,come diceva Benigni in uno spettacolo in risposta a chi diceva che Mussolini era un grande statista!
    Ma se i tuoi figli ascoltassero Marylin manson dirresti lo stesso che a te interessano solo le canzoni?
    In tutti i post di questo blog si è parlato solo dei giornali che hanno parlato di lui ma non di lui che aveva sbagliato e di cosa ha risposto!
    Ma se vostro figlio fosse stato al Meyer e avesse mangiato,precedentemente a questo fatto,carne del Cecchini la pensereste così?ve lo dico io lo avreste infamato anche se la carne era gratis!
    Cmq uno che dopo quello che è successo risponde:
    “La carne non era marcia,non era adatta alla vendita,quindi l’ho congelata per poi regalarla!”
    Ma che ragionamento è???
    Lui stesso ha detto di avere un cliente a cui dà gli scarti per poi essere lavorati,perchè non gli ha dato anche questa roba?

  18. @Guidi, sono senza parole. Se fosse vero è evidente, che passa sempre la solita unità di misura in auge ab illo tempore: deve pagare la decima solo il piccolo, il non, colui che non è….
    Se fosse vero, sarebbe triste…mah
    saluti

  19. Insomma, qui si scomoda Barthes e Marilyn Manson, ma Dario, malgrado la sua visibilità mediatica (che gli piace…), si autodefinisce un “artigiano” e lo è.
    Io lo conosco bene, siamo amici, e da anni ormai frequento i suoi locali e conosco le sue cucine e laboratori: ho visto di molto peggio in giro, ragazzi, ma molto peggio!
    Che poi Dario possa fare una cazzata come tutti gli esseri umani, dimostra solo che è umano, appunto… :)))
    La cosa che mi stupisce di più è che trattandosi di lui la cosa si dilunga all’infinito. Ma è il suo destino: è mediatico, non c’è niente da fare.
    A me che abbiano trovato una ragnatela in un magazzino e della carne non da vendere in congelatore non mi fa cambiare idea: Dario è un ottimo macellaio e la sua carne (quella in vendita) superlativa…

  20. Repubblica ha scritto:
    l’ “origine spagnola delle bistecche non sembra conciliarsi perfettamente con l´enunciazione fondamentale del ristorante Solociccia: «Sappiate che tutto, il cibo, il vino, lo spazio, noi stessi, è maledettamente toscano»”

    Chi conosce il Cecchini e conosce i suoi locali, puo’ conermarmi se davvero allo slogan sulla toscanita’ si accompagnava una dichiaraizione chiara, sul menu, sulla provenienza estera della carne?

  21. @Lorenzo
    Intendo dire che di Dario Cecchini resterà, eccome, traccia, per come ha saputo lavorare e inventare la figura del macellaio-comunicatore. Non così si può dire di chi ha fatto l’ispezione e di chi, per vivere un momento di gloria effimera, ha poi passato la notizia ai giornali come se si fosse preso un latitante della mafia.
    Non so come non si faccia a capire questo nesso così semplice: ma davvero un pezzo di carne congelata può far cambiare idea? Non mi risulta che nessuno in anni e anni di attività sia mai stato male per aver mangiato la sua carne. Anzi, tutti l’hanno trovata superlativa. E allora? Di che stiamo parlando? Di una delle tristi ispezioni Asl o dei Nas, di quelle che chiudono un caseificio perché mancano due metri di mattonelle bianche!

  22. @ Luciano
    Cosa vorresti dire ?Non capisco!
    I Nas non hanno fatto bene il loro lavoro?
    Oppure non ci doveva andare perchè è Dario Cecchini che tanto ha fatto per la carne …..toscana?
    Ma cosa vuol dire “le tristi ispezioni….”?
    Viviamo in paese,forse uno dei pochi se non l’unico,ad avere un regime sanitario così e ci lamentiamo!
    Vorresti vivere in Egitto dove devi fare la doccia a bocca chiusa o nella più civile America o Francia dove io ho lavorato?
    E’ vero sono pallosi,noiosi al limite dell’esasperazione ma lo fanno pur sempre per la nostra salute!
    Come il casco o le cinture di sicurezza!
    Cmq anche tu non mi rispondi:
    e se fosse tutto vero?Ma non penso che chi ha compilato i verbali fosse sotto effetto di LSD.
    Ma se fosse successo al buon macellaio sotto casa che da una vita ci vendeva la carne cosa avreste pensato?Poverino e che pezzi di m###a i Nas?
    E se invece fosse statoun macellaio acento km da casa vostra?
    Ragazzi svegliamoci :ci sono le leggi vanno rispettate altrimenti il Papa nei suoi alloggi ptrebbe veramente fare di tutto!!!!Schumacher picchiare la moglie,tanto è un bravo pilota e porta nel mondo l’italico manufatto!
    Luidoveva coprirsi di cenere e UMILTA’ e dire “Ho sbagliato e devo pagare !”
    Non inventarsi donazioni del Menga!

  23. @lorenzo
    Dario ha detto esattamente questo: ho sbagliato e i Nas fanno bene a farmi la multa, il discorso beneficenza lo ha fatto a corollario quindi direi che con questo il tema è stato sviscerato abbastanza!

  24. ragazzi quante giustificazioni e quanti distinguo per il macellaio-personaggio Cecchini! Scommetto che se questo incidente fosse capitato ad un normale macellaio non famoso come il declamator di Dante di Panzano nessuno di quelli che sono scesi in campo a difendere Cecchini si sarebbe sognato di difenderlo… Quanto conta essere famosi e contare su una cerchia di amici e sodali!…

  25. @franco
    Dai Franco, prova a pensare la stessa cosa accaduta a Soldera, meno mediatico ma famoso nel suo ambito. Continuo a ritenere Dario un ingenuo, però va ribadito il fatto che abbia detto che la giustizia faccia il suo corso

  26. per tommaso che chiede:
    Chi conosce il Cecchini e conosce i suoi locali, puo’ conermarmi se davvero allo slogan sulla toscanita’ si accompagnava una dichiaraizione chiara, sul menu, sulla provenienza estera della carne?

    si, è scritto bene in vista che la carne è di provenienza spagnola.

    per leonardo: bravo, mi piace il tuo post.