Non era cosa facile prenderlo, sinceramente, ad onor del vero andava maneggiato con cura. Niente di particolarmente difficile, s’intende, bastava una mano esperta per raggiungere l’obiettivo prefissato. Anzi, meglio due, per raggiungere prima e meglio lo scopo. Lei se ne occupava con un certo piacere, ma si lavava sempre le mani, prima e dopo, aveva una certa attenzione. Poi iniziava a spogliarlo, piano piano, fino a lasciarlo completamente nudo, Tendeva a raggiungere la perfezione anche alla base, mentre di solito bastava che la sommità fosse a posto, sentendo altre donne parlare dello stesso argomento. Una volta apprestato, amava rimanere da sola, in pubblico non gradiva fare cose che poi avrebbero fatto parlare di lei, anche se godeva al massimo nell’eseguirle. Una volta che tutto era pronto, socchiudeva gli occhi già in preda all’estasi, che la inumidiva..nelle labbra,,,quindi lo prendeva in mano, turgido e sodo, e prima di inserirlo in bocca, lo tuffava per tiralo su ancora colante, nella citronnette: che piacere i carciofo in pinzimonio! Credits: Blog Respirami dentro

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento