Sono passati i tre giorni vissuti pericolosamente: mattino a scuola, pomeriggio a sbrigarne varie, tra le quali aggiornare blog e facebook, poi alle 15.30 treno, ritorno a Roma, 18.30 partenza per il set, quindi trucco (vabbè, diciamolo, le occhiaie si cominciano a vedere sennò..) e poi giro la puntata. Poche ore a dormire e alle 5.30 sveglia per rinetrare a Firenze..Direi una vita frenetica e senza tempo di annoiarsi. Ho fatto in tempo a conoscere vari personaggi: Heinz Beck, reponsabile della cucina de “La Pergola” dell’Hotel Hilton, uno dei pochi tre stelle italiani. Cena successiva con Annie Feolde, dell’Enoteca Pinchiorri, che in realtà conosco da tempo e finale con Mauro Uliassi, del ristorante omonimo, vera forza della natura. E ieri sera, senza dir niente, si è invece palesato tra gli avventori del programma il mitico Fabrizio Pianta, grande frequentatore di questo blog (è dimagrito davvero!!). Insomma, vi dovrò ragguagliare su molte cose ma tanto per gradire, sappiate che la trasmissione prosegue e ci siamo divertiti tutti moltissimo a farla!!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 Commenti

  1. Professor Rosanelli e’ stato per me un vero onore oltre che immenso piacere conoscerti! Persona squisita sei qui in ambienti virtuali ed ancor piu’ piacevole nella realta’….ieri e’ stata una bella serata non c’e’ che dire…s’e’ mangiato discretamente ma s’e’ bevuto alla grande!! Ottimi i vini….anzi…all’uopo se magari hai avuto notizie certe in merito, non mi dispiacerebbe conoscere il nome del produttore….
    Una cortesia…mi potresti mandare per e-mail l’indirizzo e il nome di quel posto che mi hai consigliato a Firenze per questo w.e.?
    Ti ringrazio infinitamente….

  2. ma che bello!!!
    e che personaggioni della ristorazione…non vedo l’ora che arrivino sulla 7 anche le nuove puntate …niente satellite per me 😉

  3. In effetti quqndo ho visto Fabrizio sul set mi sono emozionato, Leonardo era circondato da fans, è più celebre di una rock star…
    La nua Serie di Chef per un giorno sarà davvero epica… molti personaggi importanti e divertentissimi… abbiate pazienza…
    Sergio Maria Teutonico

  4. Buona sera…intanto i miei più sinceri e calorosi complimenti per la sua professionalità, la sua simpatia ed il suo gusto, che condivido pienamente! (Sarà anche una sorta di simpatia campale, visto che anch’io sono Toscana!?) L’ho conosciuta grazie al programma “Chef per un giorno”, di cui cerco di non perdere mai una puntata! Mi diverto sempre molto con le gag dei vostri Chef Speciali! Complimenti a tutto lo staff!
    Sono appassionata di enogastronomia, mi piace il buon Vino e il buon Mangiare! In effetti ciò che vorrei chiederle spassionatamente, è come si può partecipare ad una delle puntate di “Chef per un giorno”! Mi piarebbe da morire far parte del pubblico presente alla cena! La prego, di potermi far sapere qualcosa in merito a questa possibilità!
    Le rinnovo i miei più sinceri complimenti e le auguro buona serata.
    Federica

  5. Mi unisco ai complimenti di tutti; una trasmissione che mi mette il buon umore.
    Comunque, per quanto tutte le puntate siano particolari , a mio giudizio al primo posto (non so per quale alchimia) rimane la puntata con Ricky Tognazzi (che alla fine era pure “allegro”; sembrava di vedere suo padre dietro i fornelli grandissimo attore ma anche grande cuoco: meritava i 5 cappelli, senza “se” e senza “ma”); molto divertente anche la puntata con Masciarelli che per interpretazione e qualità dei piatti, potrebbe contendere il primato a Tognazzi.
    Ieri sera poi è andata in onda la puntata con Ciccio Graziani, molto simpatica. Anche i piatti, devo dire, mi hanno fatto venire un’acquolina…
    A questo proprosito chissà se anche a voi è venuta in mente una riflessione: con tutto il ben di Dio che sua madre era abituata a prepargli (considerata anche la generosità delle portate), incredibilmente non ha problemi di obesità o sovrappeso (quali invece hanno moltri altri ex calciatori): c’è da meditare sul tipo di dieta o comunque sulla bontà della cucina delle nonne del centr’Italia. Voglio dire uno cresciuto con certe abitudini alimentari alla fine mangia come si conviene e non ingrassa … altro che diete shock e barrette al cicoccolato.

    Grandissiomo al solito tutto lo staff, ormai supercollaudato ad usare la giusta ironia e complicità nel commentare, preparare e portare i piatti…ma i cirtici prioprio non si sopportano… quello toscano poi… (scherzo ovviamente).

    Filippo

  6. Buona sera, posso chiedervi come si può partecipare a questo programma (chef per un giorno) viene fatta una selezione? E’ aperta a tutti?
    Mi piacerebbe avere informazione in quanto amo cucinare ed eventualmente sarebbe un gran piacere partecipare.

    Resto in attesa di una vostra gradita risposta.
    Ringraziandovi, porgo distinti saluti.

    Gianfranco