Sono passati quasi due anni, effettivamente, ma poi, alla fine, sulla Futa ci sono tornato: non tanto di passaggio, quanto a mangiare. Vi ricordate? L’esperienza, all’epoca fu un “non pranzo” ma stavolta è andata diversamente: sempre senza prenotare, quasi casualmente mi sono fermato da Bibo ed il posto a tavola c’era. Interessante il luogo e l’ambiente che lo circonda: la zona del passo della Futa ha conosciuto un lento declino dopo l’apertura dell’autostrada ed oggi, venire da queste parti, è una precisa scelta. In autunno ha il suo fascino, mentalmente basta farsi risuonare “Les feuilles mortes” di Yves Montand per entrare in un’atmosfera adatta al consumo di un pasto semplice ma sincero. Si entra direttamente nel bar, vecchio stile, poi una saletta con il camino sulla sinistra dove ci si immagina le persone giocare a carte, anche se poi viene apparecchiata in caso di grande affluenza. Si mangia nella stanza sul retro, spesso affollata, di un pubblico variegato, che arriva dalla Toscana e dall’Emilia, appassionati di vino oltre che di cibo La scelta dei salumi è sempre notevole, più che altro l’orizzontale dei prosciutti è da “standing ovation”, anche se non mancano altre specialità. Poi gli gnudi, con ricotta clamorosamente fresca e spinaci, cremosi bilanciati notevoli. Dovreste prendere una bistecca, effettivamente raro poter scegliere fra razze diverse per decidere quale sarà la migliore, ma ci vogliono stomaci da camionisti e, soprattutto, evitare di mangiare altro: i pesi sono anche di 2 chili, volendo si può prendere quella senza filetto ma non è la stessa cosa. Ho preso la tagliata di razza piemontese, carne tenera e saporita, davvero notevole, ma è interessante anche il baccalà. La carta dei vini è ragionata, incredibili anche le bollicine francesi che si possono consumare in zona: se avete voglia e tempo, la selezione dei distillati è da non perdere. Il prezzo varia, ovviamente, a seconda della carne che prendete, del tipo di salumi, insomma, ci si assesta sui 35 euro senza vini per tre portate ma la bistecca può far lievitare il conto. Dimenticavo il servizio: di altri tempi, da vero oste;-))

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kLlBOmDpn1s[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento