Ho iniziato a collaborare con il mensile del “Teatro del Sale ” di Firenze: qui trovate il primo articolo del primo numero. Che ne pensate?

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 Commenti

  1. ottimo argomento. da cliente ho sempre pensato che servire le persone (al ristorante, al bar eccetera) sia uno mestiere molto difficile.

    saluti

  2. Beh, l’inziativa è interessante. L’articolo contro le scuole alberghiere e sulle nuove generazioni mi sembra stia nel solco di una battaglia giusta e portata avanti da diverso tempo. Spero che la soluzione non sia, però, quella di chiuderle, ma, semmai, di rifondarle.

    Sfogliando ho poi incrociato la ricetta del Picchi: secondo me quest’uomo potrebbe pure scrivere di un uovo al tegamino che te la fa sembare la cosa più poetica del mondo. Cito: “Un pollo allevato a terra da un Santo” Grandioso!
    Per curiosità ha mai pubblicato libri di ricette “sue” ?

  3. @ stk, il sue, non a caso virgolettato, sta per fatte sue (non inventate da lui), in riferimento al linguaggio ed allo stile usato.