Fa piacere, dopo tanti anni di degustazioni ed incontri con i produttori, trovare giovani entusiasti che si dedicano alla vigna con grande passione, e che quando presentano i loro vini ci mettono tutto l’amore che hanno. E’ il caso della tenuta Poggio Rosso, che si trova in quel di Populonia, che vede al comando Diego Monelli, in rappresentanza della famiglia. Pochi ettari vitati, strappati quasi poco per volta, per riuscire a trovare il giusto equilibrio tra vitigni, in modo da ottenere vini rispondenti alle caratteristiche del terroir, ma che rispecchino anche la personalità di chi li produce. Il bianco, Pylika( i nomi sono dedicati alle origini etrusche dei luoghi) ha già fascino e non è poco, considerando che si parla di Toscana: viognier e vermentino uniti, che danno un prodotto sapido e succoso, dai profumi ben definiti, puliti e intensi. Dei rossi spicca il Velthune, cabernet sauvignon non troppo grasso, gradevole nella pienezza, tannini misurati, sviluppo lungo e vivace in bocca. Si beve in maniera non casuale insomma, tutto il contrario della globalizzazione. Il futuro riserva qualche novità tra i vitigni…attendiamo curiosi!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento