E’ un posto gradito a tanti fiorentini, che per sfuggire alla calura estiva si trasferiscono nei pressi di Fiesole per mangiare in una terrazza alberata, molto rinfrescante. Sono passate tante gestioni, e quella attuale non sembra  male. Certo, mangiare a pranzo in un giorno feriale è un’occasione particolare, pochi tavoli occupati e quindi la possibilità di non avvertire tensione nel personale di sala e cucina.  Scopro che ben 3 calciatori mi siedono vicini (non sono un grande tifoso, mi dicono che fossero Gilardino, Montolivo e Kuzmanovic). La cucina si muove tra piatti toscani, anche veraci, come le frattaglie ed altri più classici come le tagliate. Buono il riso con il lampredotto per partire, con sedano, anche troppo, e carote, gustosa la vellutata di ceci e quadrucci di pane. Tra i secondi, la trippa alla fiorentina non è malvagia, ancora un eccesso di sedano (quanto gli piace al cuoco?), negativi i fagioli all’uccelletto, cotti male e con un inizio di sentore acido poco invitante. La classica arista al forno è appena asciugata all’interno, meno male che il fondo di cottura versato sopra la intenerisce. Più calda sarebbe stata perfetta. Patate sabbiose di contorno perfette. Due piatti con una bottiglia di vino (il Guazza dell’amico Gianpaolo)32 euro. Bilancio: alti e bassi, da registrare e verificare con più persone, ma non è stata un’esperienza sgradevole..certo quei fagioli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 Commenti

  1. A pelle direi di sì. Visto e considerato che sono un critico che si mette nei panni di chi lavora, secondo me era una pura dimenticanza, considerando gli altri piatti. Altrimenti, se mi stimoli, poi mi tocca scrivere che, appena entrato, il cameriere(forse titolare?) era al telefono ed ha spettato un minuto buono prima di rivolgermi la parola..ma sono buono!

  2. Vado spesso a mangiare alle Cave di Maiano, ed oltre ad aver trovato sempre un servzio accogliente e cortese da parte di tutti i camerieri e del proprietario, non ho mai trovato nulla da ridire neanche sulle pietanze: ottima la carne, le patate sabbiose, ma anche i primi piatti, mai mandato nulla indietro o mai avuto nulla di cui lamentarmi sinceramente…. ma io nn sono un critica culinaria 🙂

  3. probabilmente nn mi son ben spiegata o nn ci siamo capiti…. la mia intenzione nn era criticare o mettere in dubbio il suo operato, ma esclusivamente dare la mia opinione ,anche se da profana ,su un posto che frequento tutto lì. Lungi da me contestare la sua esperienza, anche perchè quel giorno nn ero a tavola con lei quindi è ovviamente incontestabile.