Che bello fare parte di una giuria come quella dello stufato alla sangiovannese!  Organizzato da Aida, voluto dal comune di San Giovanni Valdarno, ha permesso al sottoscritto, altri 11 giurati e la giuria popolare di passare un pranzo domenicale diverso dal solito. Innanzitutto la storia dello stufato, che è divertente, e poi, il fatto stesso che non vada oltre le mura delle città, ne fa una pietanza rara. Otto tutti insieme, dunque, sono una vera rarità. Per un giudice, solitamente, il problema è quello di passare troppo tempo a tavola, cosa che a noi non è successa, vista la rapidità del servizio. Qui alcuni momenti della singolar tenzoneHanno vinto due donne, Mariella e Lucia, della gastronomia omonima, ma bravi a tutti i partecipanti! Ne parla anche Aldo nel suo blog e Stefano nel suo Appuntamento al 2011!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 Commenti

  1. Domanda da solito pignolo rompiscatole quale sono: come hanno fatto a vincere due donne, se nel sito ufficiale dello stufato c’è scritto: “La sua preparazione è riservata agli uomini”?