Si è inaugurato da pochi giorni il truck food “Il Torello”, sul lungarno Colombo, a Firenze, in un’area che molti anni fa vedeva la presenza di un locale notturno, poi abbandonata  ed oggi è stata invece riportata a nuova vita , grazie all’idea di costruire un luogo per il consumo di panini di qualità. A due passi dalla strada, ma nel verde, vicino all’Arno, un territorio demaniale  che fa molto discutere oggi, nel capoluogo toscano, con società sportive, ristoranti ed altri locali a rischio sgombero,causa problemi di esondazioni,  è diventato un luogo piacevole dove sostare fino a tarda notte, mangiando un panino con hamburger di chianina, wurstel ottenuti da maiali allevati in Toscana e birra agricola prodotta nella tenuta La Fratta. Si tratta, insomma, di un bell’esempio di cibo moderno nel consumo (anche se antico come proposta) prodotto con ingredienti di IMG_6371qualità, in questo caso a km 0, ma considerando però la possibilità, un giorno, di farlo diventare cibo itinerante, almeno in Italia. L’idea è venuta ad Enrico Lagorio, già creatore di un locale che ha fatto tendenza a Firenze, il Lungarno 23 , che ha sdoganato l’hamburger in città. Prezzi nella media ma con prodotti di alto livello, come la porchetta, fatta con suini di razza di cinta, così come la salsiccia ed i salumi, poi un ricordo del passato come la braciolina fritta, messa poi nel panino e, per chi non può proprio farne a meno, le patatine fritte, quelle vere però, e non surgelate. Per tutta l’estate il servizio funzionerà, tutti i giorni, dal mattino fino a notte fonda. Poi, speriamo che possa continuare…

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento

  1. Mi sono fermato ed ho provato la braciolina fritta, ottima come del resto la birra agricola. Romanelli, il mio passato come poi vedere dall’e-mail è molto più lontano
    del tuo e mi fa piacere sapere che anche le vostre generazioni apprezzino certe
    cose.Anche la vera chianina che capisco allevata biologicamente era ottima e d’ora
    in avanti farò il possibile per sostituire il solito pranzo o cena a casa con un’ottimo
    panino e birra al torello del lungarno Colombo seduto a frescheggiare lungo la riva
    dell’Arno certo che questa realtà diventi parte della Fiorentinità come il panino
    con la trippa, il Davide di Michelangelo e quant’altro ci ha reso famosi. Nuto