Alle pendici del monte Bondone si trova una delle zone maggiormente vocate per la produzione di spumante èd è proprio qui che Francesco Spagnolli mise a dimora molti anni fa le classiche barbatelle vi vitigni presenti nella  Champagne (chardonnay, pinot noir e meunier), oltre che creare una bella cantina e una baita tra i vigneti.

Spagnolli Spumanti

Tutto questo perché motivato e spinto dall’amico fraterno, l’eno-gastronomo, giornalista, filosofo Luigi Veronelli, detto Gino, che di rientro da una vacanza trentina dal lago di Cei scoprendo questo meraviglioso anfiteatro naturale montano, e vedendo questi terrazzamenti e muretti a secco abbandonati (detti Sgrebeni in dialetto) suggerì a Francesco di far diventare quelle vigne nella località di Covelo la piccola Epernay del Trentino.

Spagnolli Spumanti

E su questi impervi terreni il professore Francesco Spagnolli, direttore per quasi vent’anni del prestigioso Istituto Agrario di San Michele all’Adige, docente universitario nonché divulgatore scientifico autore di oltre 120 pubblicazioni, diede vita ad una vera e propria stazione sperimentale di montagna, in cui si fusero le antiche competenze del nonno Giuseppe, con le sue conoscenze tecnico/ scientifiche.

Alla luce di quanto fatto e realizzato si può infatti definire il pioniere della tecnica del metodo Classico trentino, essendo l’artefice della sintesi tra tecnica ed artigianalità n, oltre ad aver contribuito alla formazione di molti dei più affermati enologi nostrani.

A portare avanti questa bella realtà si trova oggi anche Alvise, suo figlio, che dopo essersi laureato in ingegneria energetica presso il Politecnico di Milano ed aver iniziato anche con ottimi profitti la sua carriera di ingegnere, non ha resistito al richiamo dei filari dei vigneti dove è cresciuto, coccolato dai personaggi più illustri dell’enologia contemporanea.Si è tuffato in questo “nuovo mondo” ,studiando e viaggiando per conoscere le grandi firme dell’enologia europea, con il loro prodotti ed i loro segreti per poi farne tesoro e riapplicarli ed adattarli nella propria azienda.

Spagnolli Spumanti

I loro vigneti si caratterizzano per la loro eterogeneità: fondali marini e strutture calcaree di epoche geologiche differenti, marne e calcari organogeni di Malcesine, Nago e Chiusole,esposizione sud-occidentale e sud-orientale,venti condizionati dalle montagne che circondano il vitigno generando differenze nelle viti e quindi nella maturazione delle uve,La raccolta delle stesse avviene poi in maniera manuale in piccole ceste permettendo di preservare, e poi di valorizzare, le naturali differenze delle terrazze che compongono l’anfiteatro Spagnolli: vengono poi pressate e vinificate sempre separatamente.

La vinificazione avviene sia in acciaio sia in barriques di rovere francese, che variano così come la loro sosta in base alle diverse esigenze dell’annata.

Spagnolli Spumanti

Qui entra in scena l’esperienza del professore che per ogni appezzamento decide ogni anno la migliore procedura da adottare.Segue una sosta sui lieviti esausti per 8 mesi durante la quale si effettuano ricorrenti batonnages, la quota parte di vino in affinamento in legno svolge anche la fermentazione malolattica, coinvolgendo il 30% della cuvée. In primavera si esegue l’assemblaggio delle varie parcelle con il preciso intento di valorizzare  l’identità di ogni sgrebeno.

Infine, dopo un lenta presa di spuma segue una sosta sui lieviti di oltre 40 mesi seguita da un leggero dosaggio di zucchero e da un ulteriore riposo in cantina

Spagnolli Spumanti

Si presenta di un colore giallo paglierino dai riflessi color limone, contorna il fine perlage di montagna che impreziosisce il calice con brillanti riverberi.
L’aroma al naso palesa sentori di frutta matura: mela cotogna, melograno, ed agrumi mediterranei si avvicendano con le più articolate percezioni di pasticceria.
L’acidità fa da contrappunto alla spiccata sapidità, tipica della montagna, con la fine bollicina che ne ingentilisce l’espressione, allungando la persistenza al palato. Per quanto concerne gli abbinamenti si confà all’esperienza a tutto pasto, in virtù della sua struttura complessa, della sua persistenza e della sua fresca acidità.

Spagnolli Spumanti

 

Ringrazio Francesco ed Alvise Spagnolli per avermi  reso partecipe della loro bella realtà nei singoli dettagli e Susi per la calorosa accoglienza, oltre che ovviamente per l’ottimo pranzo sotto il pergolato immerso nelle preziose vigne.

Spagnolli Spumanti

Azienda Agricola Spagnolli Francesco
Loc. Rori-Cimone Trento
Telefono 346-0120817
Email: info@spagnollispumanti.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento