Era il pensiero fisso di una vita. La sognava fin da piccolo ma non era mai riuscito a conquistarla. Ci aveva fatto sogni, emesso gemiti, lamenti, grida di felicità alla sola visione ed ora, finalmente, era di fornte a lei. Non gli pareva vero, era come il maratoneta che sta per giungere primo al traguardo e ancora si gira pensando che qualcuno stia per fregarlo negli ultimi metri. Non capiva da cosa dipendesse, d’altronde era l’unico in famiglia che coltivava questo interesse..diciamo che i genitori, i fratelli, le sorelle, non amavano troppo ciò che non conoscevano e lei era di fuori quindi..un po’esotica, per taluni aspetti misteriosa, ma chi aveva avuto contatti ne era rimasto completamente ammaliato. Lui carpiva i segreti dai racconti di amici che magari l’avevano vista, c’era anche chi l’aveva incontrata e descriveva i suoi colori sgragianti, fuori dall’ordinario, il suo profumo intenso, deciso, inconfondibile..era cresciuto con in mente lei ed aveva viaggiato molto per andare a conoscerla. Ora finalmente ce l’aveva davanti: il tramite era stata una signora del paese nel quale era facile trovarla, che, con cura e amore, aveva organizzato l’incontro. Il profumo lo prese allo stomaco era quasi impossibile per lui proferire parola..si avvicinò con il naso era inebriante starle accanto..si discostò un attimo per osservarla meglio e, assicuratosi che nessuno lo stesse guardando, cominciò a leccarla, dolcemente, poi in maniera sempre più intensa, fino a prenderla in un crescendo parossistico che lo portava a non ragionare più. Era diventato una furia, la voleva a più non posso e continuò allo stesso ritmo, fino a che si fermò solo alla fine distrutto ma felice..gli effetti di una paella alla valenciana!
Credits bellezza.pourfemme.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento