Non c’è che dire, di entusiasmo ne hanno a profusione i soci del Santo Bevitore che, dopo aver creato il Santino piccola dependance del locale principale, si sono buttati oggi nella nuova avventura imprenditoriale del forno, ovvero il luogo del pane. E lo hanno fatto sempre a Firenze, nel loro quartiere, Santo Spirito, esattamente in via Santa Monaca, la strada che collega Piazza Santo Spirito a Piazza del Carmine, recentemente pedonalizzata. E’ un segnale evidente che l’Oltrarno può e deve vivere, non di un turismo mordi e fuggi, o di una vita violentata da chi  invade le strade la sera per far tardi a bere, ma grazie a chi nel quartiere decide di investirci, vendendo prodotti utili a residenti e non. Se parliamo della zona come luogo di artigiani, anche conservare un mestiere sempre più a rischio scomparsa come il fornaio è un ottimo viatico per il futuro. L’insegna da fuori non lo caratterizza, S.forno Firenzerimane quella del vecchio proprietario, sempre presente nello staff a panificare, ma è una volta varcata la soglia che l’atmosfera cambia. Non il solito negozio ma un altro luogo, arredato con i mobili costruiti daLuca, l’artigiano mobiliere di via de’Serragli , con scelta di prodotti ada mettere sugli scaffali ccurata , ed il pane che non appare così distante dal cliente  ma messo in maniera tale che invoglia a farsi acquistare. La qualità è alta del pane, con farine diverse, lievito madre e tutto quanto serve ad una buona panificazione, ottenendo gusti, formati e sapori da provare, in abbinamento anche con salumi che sono in vendita. E’ una sorta di negozio di alimentari del passato, rivisto e corretto in termini qualitativi molto più alti. Anche la bottiglietta di Coca cola ci sta bene: in vetro e piccola, accanto alla spuma, alla cedrata ed alle altre bibite che ricordano tanto le merende d’antan. Aperto sette giorni su sette, vale la visita a qualunque orario..anche quello è continuato!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento