Tranquillizzo chi ama la trasmissione..a novembre ricominciamo a girare la 4^ serie di “Chef per un giorno” e quindi, presumibilmente all’inizio del 2009, andranno in onda le nuove puntate. Ritroverete tutta la banda degli chef ,e poi Fiammetta Fadda, Luigi il maitre, gli chef ospiti.  Sono ovviamente felice di poter ricominciare un’esperienza davvero divertente, e mi chiedo spesso dove possono stare le ragioni di un gradimento che è andato sempre aumentando. Forse perché nel programma non si urla, non si dicono parolacce, non ci sono donne svestite?  Ma forse anche perchè non si spadella solo per fare spettacolo, ma quello che viene cucinato ha poi la sua giusta fine nel piatto, per essere mangiato dai commensali. Come mai il programma diverte?

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

26 Commenti

  1. quakche donna svestita non sarebbe male!!! anzi la farei tutti nudi come la vede professore…mi invita quest’anno? le devo mandare le mie generalità compreso chi viene con me? gle le mando per e-mail…se mi invita le faccio fare bella figura…verrò in tanga e cravatta…scherzo non si arrabbi

  2. Credo che il successo del format sia nel fatto che tutto appare abbastanza verosimile, sono poche le ”esigenze sceniche” a cui i partecipanti si piegano…

    Vedere il tal ”divo” ai fornelli spesso mostra una faccia del personaggio abbastanza diversa da quella ”nota”. A volte si vedono cuochi/e appassionati, altre volte persone decisamente impacciate che traggono aiuto dalla ricetta scritta… insomma, tutto sembra genuino e in televisione non è affatto scontato.
    Bello lo staff di cuicna che a volte rimane perplesso dalle preparazioni, ma che collabora sempre con molta energia.

    Il pubblico in sala contribuisce ancora, (a volte con alcune ingenuità ma che fanno quasi tenerezza :-)) a rendere più fruibile il tutto ed i commenti sono spesso quelli che sentiresti al tavolo del ristorante.

    Lo Chef ospite al tavolo della giuria non è mai ”inattaccabile” nei suoi giudizi e se confonde una crema di carote con dello zafferano rende ancor più vero il suo personaggio, fallibile e quindi terreno.

    La Fadda sembra avere davvero un palato molto fino (anche se non le perdonerò mai la storia di Grand Gourmet), e sembra comunque una donna di gran classe.

    E tu fai sempre la tua porca figura ;-)))

    ciao,
    claudio

  3. sono completamente d’accordo con Claudio!
    Leo che faccio, provo a rimandarti i miei dati per email? e dai…stavolta raccomandami a chi seleziona il pubblico!!!

  4. Condivido anche io tutto quello che dice Claudio.
    Inoltre la trasmissione ha un pregio invidiabile: condensare in un’ora quanto viene fatto in un’intera giornata riuscendo comunque a far vedere tutto (bellissime le facce e i commenti del pubblico in sala).

    Un bocca al lupo anche per questa edizione.

    Luciano

  5. a me piace quando i cuochi professionisti suggeriscono dei miglioramenti ai piatti. “Rubo” sempre un mucchio di idee. E poi il programma è piacevole, non urlato e godibile. fin troppo. infatti, per i miei gusti dura troppo poco. io suggerirei di registrare più puntate e fare serate speciali con due o più puntate di seguito.

    saluti

    marco

  6. io lo guardo sempre e se non posso cerco le repliche su sky o lo registro col my sky…perchè mi piace? bho è divertente, ti fa passare un bella ora, ti insegna un sacco di spunti nuovi e umanizza delle persone che magari in altri contesti sembrano finte….le mie puntate preferite sono quelle con lo chef Alessandro Borghese! è una comica vivente!
    Martina

  7. noi lo guardiamo anche per i seguenti motivi:
    1. sergio maria
    2. è semplice, essenziale, vero (almeno così ci pare..)
    3. la scommessa della domenica: chissà se l’infallibile professore inciamperà su “è un uomo/è una donna”
    4. varie ed eventuali :-))

  8. evvai, torna chef per un giorno, io e la mia ragazza non ce ne perdiamo una puntata. è un programma semplice simpatico che è molto meglio di un poliziesco prima di iniziare un lunedì di lavoro! e poi da sempre qualche spunto x nuove ricette! w chef per un giorno!

  9. E’ sicuramente uno dei programmi più godibili trasmesso dalla televisione, e spero di poter trovare da qualche parte su internet le trasmissioni della prossima serie perchè sarà in Australia quando la trasmetteranno.

    Lo staff in cucina è ben assortito e “verace”, il format scorrevole e snello, Romanelli e la Fadda una coppia fenomenale.

    Sarebbe certo interessante vederlo replicato in un’altra città, perchè l’unica nota negativa è un eccesso di “romanità”.

  10. Chef per un giorno è un programma a dir poco geniale, soprattutto quando si vede i critici cercare di indovinare la provenienza e il “backgrund” dei cuochi famosi. Più volte mi sono ingegnata a pensare che menù proporrei io per farmi indovinare, almeno quanto a paese d’origine e contaminazioni fusion visto che le tradizioni della regione italiana in cui vivo mi sono pienamente entrate dentro. Premettendo che non sono italiana vorrei sfidare Leonardo Romanelli ad indovinare da quale paese vengo nalizzando un ipotetico menù che mi piacerebbe proporre:
    Antipasti:
    Tartare di arne cruda al coltello servita con al centro, in un incavo, un tuorlo d’uovo crudo freschissimo con guarnizione di cipolla cruda e cetriolini in salamoia tritati finemente e una spolverata di pepe
    oppure
    filetti di aringa cruda preparati, previa una breve marinatura in aceto e acqua caldi, a tranci, lasciati riposare con olio d’oliva e cipolla novella tritata, serviti con patate lessate, cosparse con abbondante finocchietto selvatico e una guarnizione di panna acida.
    Vini: Dolcetto di Dogliani o Arneis
    Primi:
    Ravioloni ripieni di un composto di funghi porcini secchi e verza acida (attenzione, non i sauercraut altoatesini e bavaresi ma i crauti fermentati naturalmente senza aggiunta di acidi) serviti con “solo” un po’ di pancetta croccante a cubetti e il suo grasso
    oppure
    Brodo limpido di barbabietole rosse (dal sapore dolce-salato e ben pepato) servito con fagottini di pasta brisée ripieni di carne
    Vini: Ruché di Castagnole
    Secondi:
    Carpa in bellavista (il pesce prima lessato con gli odori viene servito in gelatina con le sue verdure9
    oppure
    Spezzatino aromatico con contorno di grano saraceno tostato
    Vini: Barbera superiore d’Alba o Inzolia
    Dessert:
    Rotolo di semi di papavero
    oppure
    Torta di ricotta su una base di pasta frolla e con guarnizione di gelatina di frutta
    Vini: Moscato di Asti o Brachetto di Acqui.
    La sfida è aerta: da dove vengo e doe vivo?

  11. COMPLIMENTI PER LA TRASMISSIONE!
    Una combinazione di elementi davvero esplosiva: simpatia, competenze, sobrietà, professionalità, semplicità, ironia …..
    come posso fare per essere selezionata come pubblico?

  12. Grandioso! sapevo che avevi naso e che ci saresti arrivato, se non proprio al cento per cento ci sei andato proprio vicino…ti ho proposto un menù tipicamente polacco adattato ai gusti italiani e soprattutto piemontesi, soprattutto per gli abbinamenti con i vini. Complimenti…certo mi piacerebbe cucinare per te così potresti giudicare direttamente ma purtroppo non essendo una vip non posso nemmeno sognarmi di partecipare a una delle puntate di Chef per un giorno, anche se è un’esperienza che da quando esiste il programma ho sempre sognato di fare. Non ho nemmeno un ristorante in cui poterti ospitare per farti assaggiare piatti di cui solitamente godono solo i miei famigliari ed amici. Sinceramente, modestia a parte, ti perdi parecchio 🙂 Ti ringrazio tanto di avermi risposto, un grande saluto

  13. Semplicemente grazie.
    Un bel programma.
    Felice che torniate a girare.
    Aspetto le nuove puntate, e nel frattempo mi riguardo le vecchie.
    Grazie

  14. Leo!!!
    Io adoro la trasmissione e sono anni che cerco di sapere come si possa fare a partecipare come commensale!! Possibile che siano tutti raccomandati??? Nel caso potresti raccomandare anche me??? Dai ti prego fammi sapere come posso fare, a chi devo mandare i miei dati…
    Tii ringrazio di cuore!
    Daniela

  15. Caro Sig. Romanelli,
    vorrei fare il regalo di compleanno a mia moglie, facendola partecipare come commensale a Chef per un giorno, programma a lei molto gradito.
    Il giorno del compleanno è il 21 Giugno.
    Sarebbe possibile ?
    Saremmo davvero contenti.
    Apprezzo moltissimo il suo interessamento.

    Saluti

  16. Gentile Sig. Romanelli,
    siamo una coppia che vive a Roma e ci piacerebbe partecipare come commensali al nprogramma Chef per un giorno.

    C’è ancora qualche possibilità?
    Grazie per l’attenzione

    Cinzia Raso
    Via Collalto Sabino 72
    00199 Roma
    c.raso@yahoo.it
    3495666584