Una bella iniziativa che ha coinvolto i giovani di alcune delle scuole alberghiere toscane si è svolta 29 febbraio scorso presso l’Hotel St. Regis di Firenze, nel Salone delle Feste: si tratta della seconda edizione di “R-Innoviamo l’Ospitalità”, un progetto ideato e organizzato dall’Istituto Alberghiero Aurelio Saffi di Firenze in collaborazione con gli Hotel Managers di strutture fiorentine di alto livello di ospitalità del settore, quali Four Seasons, Marriott, Savoy, The Place Firenze, Villa Cora, Relais Santa Croce, Helvetia&Bristol, Belmond Villa San Michele, SINA Villa Medici , oltre al coinvolgimento del British Institute di Firenze

Lo scopo era quello di far sedere attorno a tavolo gli studenti di scuole alberghiere statali e di alta formazione, in tavoli misti, per creare uno storytelling legato ad un prodotto turistico del territorio, da presentare idealmente a tour operator o guide turistiche, costruito con l’aiuto dei manager ed esperti del settore. Gli argomenti che riguardavano i vari gruppi di lavoro erano:

1)Itinerario incentrato sul turismo lento,

2)esperienza sul territorio

3) Prodotto enogastronomico locale

4)Tradizione culturale locale

5)Piatto tradizionale locale.

Alla fine gli studenti hanno presentato il progetto con una trattazione che doveva dimostrare, tra le altre cose, la loro capacità di esprimersi in pubblico.

I gruppi di lavoro, erano formati da allievi, dei vari istituti, di specializzazioni diverse, quindi cucina, sala e accoglienza e durante i lavori sono stati affiancati, da un tutor esperto: una commissione giudicatrice ha dovuto poi valutare l prodotto finale, esposto sia in italiano che in inglese.


Gennarino Esposito patron del ristorante Torre del Saracino a Vico Equense nonché personaggio televisivo, ha seguito con cura ed attenzione i lavori dell’intero evento, parlando con i ragazzi della propria esperienza sul campo.

Alla fine della giornata il primo dei cinque gruppi di lavoro è risultato quello che ha lavorato sul piatto tradizionale locale, il peposo, e gli allievi vincenti sono stati omaggiati, dalle strutture alberghiere presenti alla manifestazione, di uno stage lavorativo presso le loro prestigiose strutture.

Gli istituti alberghieri e le scuole di alta formazione presenti sono stati:

IPSSEOA “Bernardo Buontalenti” di Firenze, IIS “Chino Chini” di Borgo San Lorenzo, IIS “G. Vasari” di Figline Valdarno, ISISS “F.Enriques” di Castelfiorentino, IIS “F.Datini” di Preato, IPSSEOA “F.Martini” di Montecatini Terme, IPSSEOA “M.Minuto” di Massa, “IIS “B. Ricasoli” di Colle Val d’Elsa, IIS “P.ARtusdi” di Chianciano Terme, IPSSEOA “A.Vespucci” di Milano, IPSSEOA “P.ARtusi” di Roma, HIA Hospitality Innovation Academy di Firenze, ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE Mangaement dell’ospitalità di Trento, HOTELSCHOOL “THE HAGUE” Olanda

IBella e riuscita come manifestazione che avvicina così sempre di più i giovani al mondo lavorativo nel migliore dei modi ,coinvolgendoli e facendoli appassionare al settore turistico/gastronomico che ha ha un bisogno sempre crescente di veri professionisti del settore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento