Forse non tutti sanno che, nel centro di Firenze, a due passi dal Duomo nel Palazzo Giovane sito nel vicolo di Santa Maria Maggiore  si nasconde uno spazio non molto conosciuto, dove ha sede il ristorante Quinoa e la ZAP, Zona Aromatica Protetta: detto così può lasciare interdetti, ma se cliccate sui link capirete a fondo la natura dei progetti. Se non avete voglia, nel primo caso si tratta di un locale che ha come scopo quello di proporre una cucina senza glutine mentre per quanto riguarda ZAP, oltre ad una bella serie di iniziative di carattere culturale, colpisce la volontà di riportare nel chiostro del palazzo la coltivazione dell’orto. Il ristorante propone una cucina diversa tra pranzo e cena, con piatti che differiscono per preparazioni più lunghe. SI può partire con tagliatelle di riso ,verdure, germogli e salsa di soia, gradevoli anche se un taglio delle verdure più fini sarebbe coniglio ripienopreferibile. Piacevoli gli involtini di verza stufati alla fiorentina, con cipolle e pomodoro, ottimo il coniglio ripieno in porchetta, con cipolline borrettane e friarelli. Volendo c’è il panino al lampredotto, o la scelta di hamburger con patate. Si termina con una friabile torta di yogurt. Piccola scelta di birre artigianali e qualche etichetta di vino. Servizio affettuoso e cordiale. Tre portate a pranzo sui 30 euro, ma sono a disposizione piatti unici a 10 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento