Certo che in questo mese devo dare il meglio di me per riuscire a fare piatti senza grassi che abbiano un minimo di appetibilità e che, magari, sia possibile mangiare senza farmi indurre in tentazione con vino, birra o alcolici. Mi viene in supporto la cucina orientale, dove spesso è il tè la bevanda prescelta. Allora penso di poter sfruttare le spezie, in questo caso il curry e quindi, una carne magra come il petto di pollo e l’idea è quello di farlo marinare , tagliato a cubetti, con il succo di lime per almeno un’oretta e poi farlo cuocere in una padella antiaderente cosparso di curry. A parte, i porri tagliati a fette sottili li faccio brasare in padella con acqua, sale e rosmarino. Quando sono quasi asciutti, li faccio appena caramellizzare. In forno qualche seme di sesamo a tostare. Un po’ di sedano bianco , tagliato a filetti, lo faccio sbianchire in acqua bollente e limone, per poi toglierlo e freddarlo per lasciarlo croccante. Tutto unito sul finale e servito caldo, accompagnato da tè alla menta

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento