Per un osservatore italiano, la notizia rimbalzata sui social network, poi ripresa in televisione e corredata da articoli in tutti i quotidiani, ha dell’incredibile. Ovvero, soffermarsi a parlare di come il sindaco di New York mangia la pizza risulta quanto di più vacuo ci si possa occupare, di fronte ai mille problemi che attanagliano la Grande Mela. Forse però, non tutti capiscono l’importanza che ha un piatto che in molti americani ritengono nato in casa loro. Dimentichiamoci di Napoli e dintorni: per esperienza diretta, nel 1988, a New York, fermandomi a mangiare in pizzeria, ebbi una discussione con il pizzaiolo su dove fosse nata la pizza. Non potevo credere alla veemenza con la quale mi affrontò: si riteneva certo della nascita americana di una specialità che in Italia ha un luogo di origine più che certo, ovvero Napoli. Qualche tempo dopo, sulla rivista “La Gola”, fondata nel 1982 a Milano, lessi un articolo nel qual si riportava la sentenza di un giudice americano che stabiliva, una volta per tutte, che la pizza fosse nata in Italia. Da noi un politico ha poca dimestichezza con il cibo, non si fa vedere a mangiare fuori temendo il classico connubio “magna a tavola e magna con i soldi”, di gourmet ce ne sono pochi e quindi, sapere che un ex presidente del Senato bevesse Moscato d’Asti con il bollito non ha generato rivolte popolari. Certo che se il sindaco di Milano affermasse a chiare lettere che a lui il risotto piace solo fatto con il riso che non scuoce, o che il sindaco di Firenze rilasciasse in un’intervista che per lui, la bistecca alla fiorentina deve essere sempre ben cotta, qualche mugugno verrebbe fuori, ma non certo paginate intere sui quotidiani. Se poi dobbiamo disquisire sulla pizza, questa nasce come cibo da strada e poi, quando trova posto nei tavoli del ristorante, il consumo si adegua, ma certo che il sapore non cambia a seconda del taglio: ora poi esiste anche la pistola con taglio laser per rendere ancora più facile il consumo con le mani: magari di pizze meno riccamente farcite di quelle americane Credits thinkgeek.com

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento

  1. hey there and thanks to your information ? I’ve definitely picked up something new from proper here. I did alternatively expertise several technical issues the usage of this website, as I skilled to reload the site lots of times prior to I may just get it to load correctly. I had been thinking about if your web hosting is OK? No longer that I’m complaining, however slow loading circumstances occasions will sometimes affect your placement in google and can injury your quality ranking if ads and marketing with Adwords. Anyway I’m adding this RSS to my email and could glance out for much more of your respective interesting content. Ensure that you update this once more very soon..