Ingredienti per 6 persone: 1 astice di circa 1 Kg, 180 g di burro, 100 g di farina, 1 carota piccola, 1 cipolla media, 1 costola di sedano, 2 spicchi d’aglio, 1 peperoncino, sale fine, 100 g di farina, 2 dl di vino bianco,  1 dl di cognac, 400 g di polpa di pomodoro, 1 l 1/2 di brodo di pesce, un mazzetto di prezzemolo, 6 fette di pancarrè

Dividere l’astice a pezzi regolari. Tritare finemente la cipolla con le carote, il sedano, l’aglio e il peperoncino e far rosolare il tutto in padella con 80 g di burro. Unire l’astice, far insaporire, quindi bagnare con il vino. Appena il vino è evaporato aggiungere il cognac, lasciarlo evaporare, quindi unire il pomodoro, insaporire con sale e terminare di cuocere fino a che il fondo risulti ben ridotto. Togliere l’astice, spolparlo e ridurre la polpa a cubetti. Preparare con il restante burro, la farina e il brodo di pesce una vellutata, aggiungere il fondo di cottura dell’astice frullato e far bollire per qualche minuto. Tagliare il pancarrè in piccoli triangoli e tostarlo in forno. Servire la crema con la polpa dell’astice messa come guarnizione, insieme ai crostoni di pancarrè e a foglie di prezzemolo

Lo ammetto, quindi un po’ di panna non guasta ma se volete sentire in maniera piena e decisa il gusto dell’astice lasciata al naturale: La panna serve a dare cremosità, ad addolcire l’insieme. Volendo, sostituite la vellutata classica con una crema di patate, può essere comqunue una valida alternativa! Credits limmi.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento