Il Colombaio di Santa Chiara si estende all’interno della docg Vernaccia di San Gimignano per 21 ettari

Era l’inizio degli anni ’50, quando Mario Logi già lavorava nei campi. Grazie alla sua determinazione è sorta l’azienda, dapprima dedita all’allevamento e trasformatasi, a partire da questo millennio, nella realtà viticola che è oggi. Il Colombaio di Santa Chiara si è infatti indirizzata alla viticoltura nel 2002, su iniziativa di Alessio, il più piccolo di tre fratelli, che aveva iniziato a studiare enologia e voleva mettere a frutto concretamente i suoi studi.

Qualche anno prima era stata acquistata la pieve di San Donato con la sua canonica e i terreni adiacenti. In quei fabbricati è sorta la prima piccola cantina. I fratelli maggiori – Giampiero e Stefano – si sono lasciati coinvolgere e ora lavorano tutti e tre fianco a fianco, sotto l’egida del padre Mario che ancora oggi continua a supervisionare con attenzione il lavoro in vigna.

Giovedì 18 ottobre sarà in degustazione a Villa Olmi Selvabianca 2017, un vino ottenuto da uve 100% Vernaccia di San Gimignano, di colore giallo paglierino con riflessi che virano sul verde. Al naso si presenta netto con profumi di frutta bianca, mela, lime, mughetto e timo limoncino. Al palato è teso, vibrante e fresco caratterizzato da una sapidità incisiva. Lungo e deciso sul finale. Si abbina bene con asta fresca con ragù bianco, misto fritto di terra o di mare, pollo arrosto con patate.

L’appuntamento è dalle 19.20 di giovedì 18 ottobre a Villa Olmi Resort, via degli Olmi 4/6, Firenze. La degustazione di undici Vernacce di San Gimignano, guidata da Leonardo Romanelli, avrà inizio alle 19.45. Un’ora dopo cena gran buffet e degustazione degli altri vini presentati dai produttori. Il costo è di 30 euro a persona per la degustazione guidata, la cena e gli assaggi dei vini; o di 25 euro per la cena e gli assaggi dei vini.

Info e prenotazioni Villa Olmi Resort, tel. 055 637710; frontdesk.villaolmi@toflorence.it

 

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento