Il consiglio sarebbe quello di andare a mangiare fuori al ristorante, per staccare la spina e godere di piatti magari non usuali,  ma se questo non è possibile, se siete fanatici del pic nic e volete mangiare sull’erba, qualche consiglio per non passare il pomeriggio di oggi in cucina è legata agli abbinamenti gastronomici legata alla stagione. Partiamo da quello che si trova nell’orto e proviamo a combinarlo con qualche formaggio e latticino. Stracchino e mela, due sapori simili ache si esaltano a vicenda, adatti a chi non vuole mangiare troppo o si vuole “pulire” la bocca prima di passare a sapori decisi . Il salmone affumicato può avere il suo momento di esaltazione con julienne di carote e sedano, il prosciutto toscano o comunque saporito ben si accompagna ad un mango succoso e fresco. L’ananas invece, che non serve a dimagrire, ricordatevelo bene, e non brucia i grassi, può avere un ottimo connubio con la robiola. Golosi di soprassata( o coppa di testa, chiamatela come credete)? A fettine su finocchi crudi potrà essere mangiata in quantità esagerata. Il salame toscano può unirsi a kiwi in mancanza dei classici fichi, mentre al taleggio potete abbinarci nocciole, da sgranocchiarci insieme- Sul finale, datteri, mascarpone e arancia e fragole con robiola. A cucinare ricominciate martedì! Credits tafter.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento

  1. io a salmone e a tacchino a fette abbino il cetriolo fresco o sott’aceto e il kiwi lo mangio con la bresaola. o tacchino a fette emmenthal e pere è buonissimo.