Evidentemente non lo conosco di persona, visto che rappresenta il novello Fantomas, ma il facendo anche lui il critico, chiaro che ci siano delle affinità elettive. Non sempre è così, figuriamoci, in un mondo come questo più facile avere un nemico che un amico ma Valerio M.Visintin, dopo esserci “scontrati” su una recensione al ristorante “Ultimo” di Milano, ho iniziato a seguirlo con divertimento. L’ultima sua impresa parte mercoledì 15 ottobre e, devo dire, sarei curioso di poterla vedere ma non riesco ad essere a Milano in quei giorni. La mia passione per il teatro è grande, e riuscire a mettere in scena i propri scritti è sempre una bella impresa. Beh, i suoi acerrimi nemici avrebbero l’occasione per fargli le pulci, ma credo proprio che, comunque vada sarà un successo.! SOlo che non si muove da Milano, quindi…

Dal 15 al 19 ottobre

ORE 21 (DOMENICA ORE 16)
OSTI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI

Parole e canzoni per raccontare il bizzarro mondo del “food”
Con: Marisa Della Pasqua, Luca Sandri.
Pianoforte: Gianluca Sambataro.

TEATRO DELFINO – SALA CAPITOLARE

Via Monlué 84
Biglietti: intero 18 euro, ridotto 12 euro
Info e prenotazioni:  333.57.30.340

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento

  1. Se fossi un ristoratore per quelle date a Milano sarei preoccupato di ricevere la visita.
    A mio avviso a lui non piace rivedersi; non va a presentazioni di opere sue e tantomeno a teatro dove rischia di essere sorpreso da suoi conoscenti. Mette sue controfigure a reggere il gioco, vestendolo di passamontagna così da farlo apparire come il Marcos della critica gastronomica

    Siccome per quelle date farà visita a qualche locale, certamente sarà nervoso e in questi casi il giudizio sul ristoratore di turno potrebbe non essere obbiettivo.

    Probabile che la scelta cada su Lievito Madre la pizzeria di Sorbillo che apre oggi…sarà il battesimo del fuoco. Forse un bagno di sangue o magari di pummarola.

    Per me sia il nome che cognome sono di pura invenzione.

    p.s. perchè ripescare “Ultimo”, visita non proprio azzeccata almeno nei modi e tempi?
    Trovo le invasioni di campo inopportune se non per difesa, e quindi solo da parte dei diretti interessati: dov’era allora l’interesse?
    Comunque nei “preferiti” entrambi l’Uno per Firenze e l’Altro per Milano, anche se frega (nulla)….a nessuno