Il rispetto massimo per l’ambiente è uno dei tratti distintivi dell’azienda Val di Toro, che produce vini nella Maremma toscana

Val di Toro è un’ azienda a conduzione familiare nel cuore della Maremma toscana, dove Anna Maria Cruciata e il marito Hugh Constable Maxwell si sono trasferiti nel 2003, trasformando in vigneto quelli che in tempi più lontani erano stati pascoli di tori maremmani e piantando varietà tipiche della zona. La sostenibilità ambientale tramite la pratica dell’agricoltura biologica è il principio guida della cura dei 12 ettari di vigneto che generano circa 100.000 bottiglie l’anno.

Giovedì 28 giugno a Villa Olmi sarà presentato in degustazione Anna’s Secret 2017. Le uve di Sangiovese destinate alla produzione di questo rosato vengono selezionate e raccolte a mano. L’imbottigliamento viene effettuato dopo circa 5 mesi dalla vendemmia. Elegante ed armonioso vino dal colore rosa tenue, con riflessi vivaci e brillanti. Al naso sprigiona profumi vivaci e raffinati, con sentori di fragola e frutti di bosco intensi ed invitanti. Perfetta corrispondenza al gusto, pulito e asciutto, dove risaltano la freschezza e la fragranza aromatica. Persistenza lunghissima, la sua acidità calibra perfettamente le percezioni gustative, che si completano con una spiccata mineralità. L’abbinamento è estremamente versatile, ottimo con antipasti sia di terra che di mare, cibi speziati, pesce azzurro e salmone.

Nella stessa occasione in assaggio: Auramaris 2017, Morellino 2016, Morellino Riserva 2015, Alfa Tauri 2017.

L’appuntamento è dalle 19.20 di giovedì 28 giugno a Villa Olmi Resort, via degli Olmi 4/6, Firenze. La degustazione di undici rosati, guidata da Leonardo Romanelli, avrà inizio alle 19.45. Un’ora dopo cena gran buffet e degustazione degli altri vini presentati dai produttori. Il costo è di 30 euro a persona per la degustazione guidata, la cena e gli assaggi dei vini; o di 25 euro per la cena e gli assaggi dei vini.

Info e prenotazioni Villa Olmi Resort, tel. 055 637710; frontdesk.villaolmi@toflorence.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento