Marino si è spento a 92 anni: un uomo dolce che ha passato la sua vita in sala al ristorante, il lavoro, come diceva sempre, che era davvero la sua vita. “Si ricorda professore, quando venivo a parlare di come andava Mirko a scuola..:” mi diceva sempre quando andavo a mangiare al Pepe Nero, il ristorante aperto a Prato da suo figlio Mirko insieme a alla moglie Sara Sanesi. Di tempo ne era passato, era davvero orgoglioso di cosa erano riusciti a fare Mirko e Sara, felice che uno dei suoi avesse voluto proseguire il lavoro nella ristorazione. Marino era un uomo avvolgente, che ti prendeva e raccontava della sua vita da Baghino a Prato, ristorante storico della città, dei sacrifici nel portare avanti la famiglia, di come sua moglie fosse stata davvero paziente a tirare sui i figli visto che lui era sempre al lavoro, e poi della morte della moglie e di come il lavoro in sala da suo figlio lo avesse salvato e fatto rimanere giovane. Me lo ricordo in sala con la nuova uniforme, non una divisa ma un abbigliamento casual elegante, e di come fosse radioso in viso e contento di poterla sfoggiare.

Mirco e Marino GiannoniE poi la tartare, la mitica tartare che faceva in sala e che curava ogni volta con passione infinita. Doveva piacere al cliente e quindi tutto quello che ci metteva per condirla doveva essere concordato con chi era seduto a tavola, la mentalità di chi stando da una vita in sala capiva che l’esperienza gastronomica era apprezzata se il cliente risultava pienamente soddisfatto. E poi il racconto di quando “doveva” andare in vacanza a Viareggio, ma che , in fondo in fondo si stufava e non vedeva l’ora di tornare al lavoro. Mancherà ai clienti ma anche alle nuove generazioni ,Marino, un uomo che non si è mai sentito sminuito ad essere chiamato cameriere, un lavoro che ha fatto con orgoglio e passione, Che sia davvero un esempio..e che la terra gli sia lieve.

Foto Copertina Lido Vannucchi

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento