Ci sono abitudini dure a morire in cucina che nascono per i motivi più svariati: il caso delle melanzane dal sapore amaro e quindi  da mettere sotto sale prima di utilizzarle è una di queste. Basta fare la prova al contrario cioè cucinarle senza sottoporle alla tortura del sale per accorgersi che  il sapore rimane delicato e quasi dolce.varietà melanzane

Nella cucina partenopea si trova anche un soufflé di melanzane al cioccolato, tanto per far capire l’attitudine al dolce di questo ortaggio. Forse non tutti sanno che ne esistono almeno una quindicina di varietà ed il colore varia dal bianco al viola nerastro. Quasi sempre le melanzane hanno un utilizzo standard: fritte per la parmigiana e grigliate per il tris di verdure, dove sono accompagnate da zucchine e peperoni. Ma volendo trovare nuovi modi di servirle? Ecco alcuni esempi per assaggiarle in maniera diversa

melanzane1) IN CARROZZA Due fette grigliate quindi sovrapposte con dentro mozzarella e acciuga, quindi impanate e fritte

2) SALTATE A cubetti, in farinate quindi soffritte con aglio, prezzemolo, peperoncino, quindi tolte e condite con aceto e pinoli tostati

3) PUREA Cotte al forno con stagnola, scavate, quindi la polpa condita con origano, sale, pepe, scorza di limone, olio EVO, e poi cubetti di pomodoro fresco e basilico in superficie

4) BOLLITE Da cuocere affettate spesse, quindi condite con una salsa composta di menta cipollina fresca tritata, sale fino , pepe,  succo di lime, nocciole spezzate e tostate

5) INVOLTINO Scottate in padella antiaderente a fette, quindi riempite con robiola mista a timo e coriandolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento