La villa medicea e il museo nelle cantine storiche di Dianella sono un motivo in più per conoscere l’azienda, i suoi vini e il suo olio

I vigneti e gli uliveti circondano sulle dolci colline di Vinci la villa medicea, casino di caccia dei signori di Firenze. Oggi la Fattoria di Dianella ha una estensione di 90 ettari. Il patrimonio olivicolo si estende su una superficie di circa 15 ettari con varietà Frantoio, Leccino, Pendolino e Moraiolo, da cui nasce ottimo extravergine.  I 25 ettari di vigneto, posti ad un altitudine di circa 200 metri, sono in conversione biologica, hanno una densità di 5500 piante per ettaro e una forma di allevamento prevalentemente a cordone speronato. La varietà maggiormente rappresentata è il Sangiovese a cui si uniscono Colorino, il Cabernet Sauvignon, la Malvasia lunga del Chianti ed il Vermentino. Francesco e Veronica Passerin d’Entrèves seguono tutte le lavorazioni in vigna ed in cantina e hanno curato la realizzazione di un museo della produzione vinicola all’interno delle antiche cantine storiche. Oltre al Chianti la Fattoria Dianella propone il Chianti Riserva, gli igt Il Matto delle Giuncaie, Le veglie di Neri, Sereno e Nuvole, All’Aria Aperta, Dolci Ricordi i cui nomi si ispirano ai titoli delle novelle di Renato Fucini, illustre ospite della casa nel secolo scorso.

L’ultimo nato è Maria Vittoria & Ottavia, rosato di sangiovese spumantizzato con il metodo ancestrale, che porta i nomi delle figlie di Veronica e Francesco e che sarà presentato nel corso della degustazione guidata del prossimo 12 aprile a Villa Olmi: è un vino con una precisa e forte personalità, ricco e strutturato che si abbina a primi piatti di pesce e antipasti di mare. Ottimo come aperitivo e con formaggi di media stagionatura. La presenza del sedimento in bottiglia costituisce la caratteristica tipica del metodo ancestrale, perché tutta la vitalità del vino rimane nella bottiglia.

Nel corso della serata saranno anche proposti:
Chianti Dianella DOCG 2016
Chianti Dianella Riserva DOCG 2013
Le veglie di Neri IGT 2016
Il Matto delle Giuncaie IGT 2013
Sereno e Nuvole IGT 2017 (vermentino)
All’Aria Aperta IGT 2017 (sangiovese rosato)
Dolci Ricordi IGT 2016 (vendemmia tardiva malvasia del Chianti)

L’appuntamento è dalle 19.20 di giovedì 12 aprile a Villa Olmi Resort, via degli Olmi 4/6, Firenze. La degustazione di 9 spumanti, guidata da Leonardo Romanelli, avrà inizio alle 19.45. un’ora dopo cena gran buffet e degustazione degli altri vini presentati dai produttori. Il costo è di 30 euro a persona per la degustazione guidata, la cena e gli assaggi dei vini; o di 25 euro per la cena e gli assaggi dei vini.

Info e prenotazioni Villa Olmi Resort, tel. 055 637710; frontdesk.villaolmi@toflorence.it

 

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento