A volte i ristoranti crescono quasi senza accorgersene ovvero ci vuole tempo prima di entrarci pur sapendo dove sono: siamo nella zona sud di Firenze, lo stadio non è lontano. Quando il locale inaugurò, si parla più di vent’anni fa, si chiamava Sedano Allegro(niente a che vedere con l’attuale ristorante vegetariano fiorentino) e faceva cucina toscana, poi tentò di trasformarsi in pub per poi diventare pizzeria. Oggi a gestire il tutto c’è una famiglia napoletana e propone specialità partenopee, oltre alle classiche pizze. Locale ampio, suddiviso in più sale, in stagione calda l’unico limite è proprio l’afa eccessiva che si respira. La pizza è quella classica, alta, dall’impasto soffice all’interno, di buon sapore, non troppo salato. Il cordone è ben lievitato, solo appena troppo cotto. Il pomodoro è gradevole, di giusta acidità, basilico profumato, la mozzarella fusa senza essere gommosa, ben si amalgama alla pasta, che non rimane eccessivamente bagnata. La digestione post prandium è corretta, comuqnue con una pizza non occorre ordinare altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 Commenti