Non ne poteva fare a meno, bastava guardarla: ne era soggiogato quasi, la bocca era asciutta e lui sentiva la necessità di averla tra le labbra. Cercava in maniera evidente un contatto ravvicinato, la voleva gustare , morbida e sapida allo stesso tempo, invitante ed imperiosa, con uno slancio che lo avrebbe lasciato indubbiamente senza parole. Quando si avvicinava a lei era spesso accaldato, il cuore batteva a mille, aveva quasi le palpitazioni…che effetto bere la passerina in estate!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento