Sembra di assistere ala caduta dell’Impero Romano, il brunch impazza da tutte le parti ma i segnali sono chiari, sta per crollare uno dei momenti di ritrovo alimentare che negli ultimi dieci anni ha caratterizzato la vita sociale, delle persone il sabato e la domenica . La realtà è una sola, chiara e incontrovertibile: IL BRUNCH NON ESISTE. E’ un nome affibbiato a quello che una volta veniva definito il pranzo a buffet, che oggi evoca l’idea del ALL YOU CAN EAT, ovvero mangia a crepapelle tanto paghi la stessa cifra, oppure il pranzo a prezzo fisso per lavoratori a corto di soldi e di tempo . La genesi del brunch era semplicemente un’evoluzione della colazione all’americana, colma di uova cucinate in tutti i modi, pancakes, dolci a iosa e bevande rigorosamente analcoliche. Ed oggi? C’è chi prova a giustificare il fatto di fare un brunch mettendo in un angolo del tavolo latte, cereali, marmellata e croissant, ma poi, quando c’è il crudo di pesce assortito che attende fiducioso in un lato della sala, la parmigiana di melanzane che sonnecchia in cucina pronta ad essere portata , il panino con il lampredotto da farcire, come è possibile accontentarsi di inzuppare due biscotti nel tè? Quindi abituiamoci a rinominarlo: il pranzo della domenica? l’incontro conviviale? Quello che vi pare. l’importante è capire che inesorabilmente , dolcemente, praticamente. IL BRUNCH E’ FINITO!

Credits photo  thenewnaples.com

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento

  1. Finalmente qualcuno lo dice!
    Ad ogni modo per me la differenza è anche l’orario. Il mio primo (ed ultimo) brunch fu un Germania, una decina di anni or sono. Viaggio di gruppo per scambio culturale, ospitati in diverse famiglie, un giorno ci mettono in programma il brunch alle 11:00! Salto di colazione e enorme abbuffata 11:00 – 11:30 (naturalmente il salato stravinse): la giustificazione di ciò era di ben riempirci per saltare il pranzo (ovvio) e di arrivare a casa dopo cena (alle 22:00). Se logicamente può funzionare, fisicamente l’ho patito per qualche giorno…