La storia vuole che i russi non sappiano nemmeno lontanamente che cosa sia: d’altronde, anche dire ad un fiorentino che nel linguaggio di cucina internazionale, gli alimenti “alla fiorentina” sono preparazioni a base di spinaci lo lascerebbe indubbiamente perplesso. Origini non definite, dunque, ma è una preparazione che una funzione ce l’ha, indubbiamente, ed è quella di far mangiare gli ortaggi ai bambini: carote, sedano e piselli difficilmente sarebbero consumati se non immersi in una massa grassa e densa come la maionese. Il segreto sta proprio lì: cucchiaiate di maionese sarebbero stucchevoli anche per il goloso più incallito, la presenza di elementi freschi e aciduli permette una migliore deglutizione. Di aspetti negativi, volendone trovare, ce ne sono a iosa, come il fatto che non la si mastica, facendola diventare un mattone che rimane sullo stomaco a lungo; quando poi viene sormontata da uno strato sottile di gelatina, come succede in quella confezionata, sarebbe da scappare per come ti osserva in maniera tremula, e invece…carote, sedano, patate, piselli e fagolini, tagliati a cubetti dopo averli lessati, quindi uniti alla maionese. Tutto qui, e volendo completare il tutto? Vitello tonnato, la coppia di piatti estivi per eccellenza…per chi vuole mangiare leggero, ovvio!Credits aisapori.blogspot.com

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento