Rispetto per l’ambiente e valore dell’ospitalità: questi i tratti distintivi dell’attività del Podere Castellaccia a San Gimignano

Il Podere La Castellaccia prende il nome dal castello che esisteva già nel IX secolo, sulle cui rovine è stato ricostruito l’attuale complesso colonico. Alessandro e Simona coltivano le loro terre soprattutto a vite, cerali e olivo, nel pieno rispetto dell’ambiente, con concimazioni e trattamenti biologici. Allevano anche cavalli di una razza poco nota in Italia, gli Akhal-Tekè, con i quali è possibile effettuare percorsi sugli antichi sentieri dei pellegrini e della via Frangigena che attraversano il territorio di San Gimignano. Da pochi anni, oltre all’impianto di nuovi vigneti, è stata realizzata la struttura agrituristica.

Il vino in degustazione a Villa Olmi giovedì 18 ottobre è Astrea, Vernaccia di San Gimignano vendemmia 2016, che si presenta con un colore giallo paglierino intenso. Il naso è etereo, con sentori minerali piacevoli e con aromi lievemente fruttati. In bocca è di buon corpo e di grande sapidità che favorisce una beva incessante.Si abbina a ricchi piatti a base di pesce. Perfetto con i crostacei, soprattutto in pastasciutte e risotti, magnifico con gli spaghetti alla bottarga.

L’appuntamento è dalle 19.20 di giovedì 18 ottobre a Villa Olmi Resort, via degli Olmi 4/6, Firenze. La degustazione di undici Vernacce di San Gimignano, guidata da Leonardo Romanelli, avrà inizio alle 19.45. Un’ora dopo cena gran buffet e degustazione degli altri vini presentati dai produttori. Il costo è di 30 euro a persona per la degustazione guidata, la cena e gli assaggi dei vini; o di 25 euro per la cena e gli assaggi dei vini.

Info e prenotazioni Villa Olmi Resort, tel. 055 637710; frontdesk.villaolmi@toflorence.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento