Corzano e Paterno è una tenuta a conduzione biologica, famosa per l’allevamento di ovini e quindi per i formaggi. Ma anche vino e olio danno lustro all’azienda di San Casciano

Nelle vigne, che si estendono su 18 ettari dei 140 della fattoria, crescono vitigni autoctoni come sangiovese, canaiolo, malvasia e trebbiano insieme a quelli francesi come cabernet sauvignon, merlot e chardonnay. Le vigne e la cantina sono condotte da Aljoscha Goldschmidt e Arianna Gelpke, rispettivamente nipote e figlia di Wendel Gelpke, che nel 1969 acquisì la proprietà prima di Corzano e poi di Paterno, diventate porzioni della stessa moderna tenuta a conduzione biologica, dove, oltre al vino, si producono olio, formaggi di alta qualità e anche i foraggi necessari all’allevamento degli ovini. Un’azienda nella quale sono stati coinvolti tutti i familiari che oggi continuano a portare avanti le idee del fondatore. Accogliente e piacevole l’agriturismo.

Giovedì 28 giugno sarà in degustazione a Villa Olmi il Corzanello Rosato igt 2017. Ottenuto al 100% da uve di sangiovese vendemmiate solo a grappolo intero tra la fine di agosto e i primi di settembre; imbottigliato a marzo 2018 in 10500 bottiglie.

In  assaggio nella serata l’igt Bianco Il Corzanello e l’igt I Tre Borri 2015.

L’appuntamento è dalle 19.20 di giovedì 28 giugno a Villa Olmi Resort, via degli Olmi 4/6, Firenze. La degustazione di undici rosati, guidata da Leonardo Romanelli, avrà inizio alle 19.45. Un’ora dopo cena gran buffet e degustazione degli altri vini presentati dai produttori. Il costo è di 30 euro a persona per la degustazione guidata, la cena e gli assaggi dei vini; o di 25 euro per la cena e gli assaggi dei vini.

Info e prenotazioni Villa Olmi Resort, tel. 055 637710; frontdesk.villaolmi@toflorence.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento