Alla Fattoria Poggerino la ricerca dell’equilibrio nel vigneto è all’origine della qualità dei vini prodotti

Piero e Benedetta Lanza per la loro azienda a Radda, nel cuore del Chianti, hanno intrapreso la non facile scelta del biologico: quindi niente pesticidi ed erbicidi per non danneggiare la vitalità del terreno e non  interromperne i processi naturali; niente fungicidi di sintesi, ma solo zolfo di miniera ed una minima quantità di rame; niente concimi chimici ma solo letame compostato  proveniente dall’allevamento biologico di un vicino. Inoltre tutti i vigneti, gli oliveti e l’orto vengono seminati con sovescio annuale. Inoltre sono ridotti al minimo i passaggi nei filari con mezzi agricoli per mantenere il più possibile inalterata la struttura del suolo, evitando così i compattamenti. Insomma un rispetto profondo per la terra,  finalizzato anche a stabilire un naturale equilibrio nel vigneto per produrre uve di qualità eccellente le cui caratteristiche rispettino il terroir. La superficie vitata è di circa 11 ettari, piantati principalmente a Sangiovese. L’impianto dei nuovi vigneti è basato su un’attenta selezione dei migliori cloni che producono uva con grappoli ed acini piccoli ed un ottimo rapporto buccia/mosto. Circa 1ha dei vigneti è piantato a Merlot.

Nel corso della degustazione guidata del 12 aprile a Villa Olmi sarà presentato lo Spumante Rosé 2011, Metodo Classico da uve Sangiovese, raccolte a mano di solito tra la fine di agosto e i primi di settembre  e poi immediatamente pressate in modo soffice; il mosto ottenuto, senza aggiunta di lieviti selezionati, svolge la fermentazione alcolica a 13°/15°C con frequenti battonage. Non viene svolta la fermentazione malolattica. A primavera il vino viene chiarificato e filtrato e quindi segue la presa di spuma. Dopo circa 44 mesi sui lieviti viene fatto il degorgement e viene usato lo stesso vino per il dosage. L’affinamento dopo la sboccatura è garantito per almeno 3 mesi prima della commercializzazione. Di colore rosato, all’olfatto estremamente complesso con sentori di pesca, ciliegie e pasticceria. Al gusto spicca l’acidità che esalta il sapore e la personalità di questo vino, unico nel suo genere.

Nella stessa occasione  verranno proposti in assaggio il Chianti Classico 2015 e  il Chianti Classico Riserva Bugialla 2014.

L’appuntamento è dalle 19.20 di giovedì 12 aprile a Villa Olmi Resort, via degli Olmi 4/6, Firenze. La degustazione di 9 spumanti, guidata da Leonardo Romanelli, avrà inizio alle 19.45. un’ora dopo cena gran buffet e degustazione degli altri vini presentati dai produttori. Il costo è di 30 euro a persona per la degustazione guidata, la cena e gli assaggi dei vini; o di 25 euro per la cena e gli assaggi dei vini.

Info e prenotazioni Villa Olmi Resort, tel. 055 637710; frontdesk.villaolmi@toflorence.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento