Metti una sera a cena in una baita di montagna, con gli sci alle pareti, la stufa ed il carrello dei dolci in mezzo alla sala: sembra di essere in Trentino, pronti per la settimana bianca, solo che ci troviamo a Firenze, accanto all’Obihall, dove è stato allestito il Winter Park, quindi pista dove pattinare sul ghiaccio e scivolo per divertirsi modello Aquafan.Entrare è quasi una sfida, facile immaginarsi IMG_0094la solita birreria con wurstel e crauti magari polenta e poco altro, dove la qualità diventa un optional Il menu arriva con una certa apprensione, facile aspettarsi l’effetto kitsch, anche se le cameriere sono gentili e raccontano volentieri la lista delle vivande. Buona scelta di antipasti,con l’uovo di quagli al tartufo già stuzzica l’appetito, crostini ed affettati non mancano ma è nei primi che cresce lo stupore. cappelletti in brodo di cappone fatti in casa, canederli serviti sempre nello stesso tipo di  brodo, taglierini freschi al tartufo, a scelta bianco o nero, tortelli di patate con ragù, morbidi e saporiti. La cucina quindi, è si di montagna, strizza l’occhio alle Dolomiti ma si basa molto su ricette dell’Appennino tosco romagnolo. Allora ti informi e scopri che la cuoca è di origini mugellane, di IMG_0088Firenzuola ed ha la cucina nel DNA, avendo sempre lavorato nei ristoranti della sua zona e che ama fare le ricette tradizionali. Ecco perché le polpette nel menu, fatte con la carne del brodo, o il coniglio fritto, morbido e croccante. Altrimenti la griglia, dal galletto alla Fiorentina, passando per il maiale. Si chiude con piccola scelta di dolci golosi:ottimi gli zuccherini o la coppa di marroni. Servizio informale e cordiale. Carta dei vini molto ristretta, che si sta aggiornando. 30 euro per tre portate escluso vini o bistecca alla fiorentina TEL 3473992393 GIARDINO OBIHALL Lungarno Aldo Moro

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento