Sulla strada che da San Casciano porta a Mercatale Val di Pesa, si trova sulla sinistra questo vecchio frantoio, ristrutturato in maniera sapiente, preceduto da un ampio parcheggio. La veranda conserva alcuni tavoli esterni, e si intuisce come in estate sia un piacere mangiare fuori. L’entrata è calda ed accogliente, con un arredamento che ricorda il passato, testimoniato da una vecchia ghiacciaia riadattata a vetrina espositiva. Si mangia al primo piano, in un salone unico, non troppo dispersivo. Molte delle specialità sono legate al maiale grigio, a partire dai salumi serviti come antipasto. Al menu si affiancano le proposte del giorno, come il crostone di cavolo nero, fagioli e lardo, piacevole e gustoso o lo sformatino di cavolfiore e broccoli con fonduta e salsa all’acciuga, ben equilibrato e saporito. Buoni i ravioli con bufala e pomodorini, profumati a dovere, ben eseguiti anche i fegatelli di maiale con la loro rete e salvia, peccato che arrivino freddi a tavola. Buona la torta di mele finale, peccato che anche questa risulti troppo fredda. Carta dei vini incentrata sui prodotti del Chianti Classico, con ricarichi importanti. Servizio cordiale ed attento, rilassato sui tempi. Tre portate escluso vini sui 30 euro, esclusa la bistecca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento